mercoledì 17 Aprile 2024
HomeScuolaAlla "D'Assisi-D'Amore" lezione di Napoletanità con lo scrittore Amedeo Colella

Alla “D’Assisi-D’Amore” lezione di Napoletanità con lo scrittore Amedeo Colella

Oggi si è concluso il Progetto “Napule è mille culure” che ha visto coinvolti gli alunni e le alunne delle classi 5C e 5D del plesso Ponte di Ferro dell’Istituto comprensivo “D’Assisi – Amore” di Sant’Anastasia. E non poteva non terminare nel miglior modo possibile: incontrando lo scrittore e docente di napoletanità Amedeo Colella. I bambini hanno raccontato Napoli, dai suoi monumenti, alle tradizioni, ai piatti tipici, ai modi di dire e hanno scoperto tantissime altre curiosità grazie all’intervento dello scrittore. “Si è sottolineato l’importanza delle nostre terre”, spiegano i docenti promotori del progetto, “delle nostre origini oltre che della nostra meravigliosa lingua per giungere alla conclusione che dobbiamo essere orgogliosi delle nostre radici e fieri del nostro territorio”. Da tutti il ringraziamento è andato alla dirigente scolastica Angela De Falco, “promotrice e sostenitrice di arricchenti attività”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche