mercoledì 22 Maggio 2024
HomeCultura e SpettacoliAll'Arci si presenta "In ricordo di Gaetano Arfè" di Ciro Raia

All’Arci si presenta “In ricordo di Gaetano Arfè” di Ciro Raia

SOMMA VESUVIANA. Nato a Somma Vesuviana nel 1925, Gaetano Arfé è stato partigiano, storico, giornalista e uomo politico italiano.

Da giovane, prima ancora di iniziare gli studi universitari, si è unito alla Resistenza nella formazione di “Giustizia e Libertà”, con la quale si batté sino alla Liberazione. E’ stato poi direttore dell’Avanti, docente universitario, dirigente nazionale del PSI, parlamentare italiano ed europeo.
Il filmato di Ciro Raia racconta, attraverso video-interviste, la sua esperienza socialista interpolata con la storia del ‘900 italiano. Vari interventi di intellettuali, politici e compagni di partito raccontano, poi, “il loro” Arfé.
La prima proiezione avverrà nella sua città natale il 16 settembre alle ore 18,30 presso il giardino dell’Arci a Somma Vesuviana. Successivamente, il 28 settembre pomeriggio, nella sala del Capitolo a San Domenico Maggiore in Napoli, sarà dedicato un convegno ad Arfé -curato da Ciro Raia e con la partecipazione di D’Agostino, Nino Daniele, Giorgio Benvenuto e Valdo Spini- in cui sarà di nuovo proiettato il filmato ed allestita una mostra fotografica (in b/n) con 50 immagini riguardanti la vita culturale e politica di Arfé.
A seguire suoneranno i Rosso Manouche Quartet con “Sotto le stelle del jazz”, un tributo a Paolo Conte.
F. Marotta: drums / E.Napolitano: sassofono / S.Degardi: chitarra e voce

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche