giovedì 30 Maggio 2024
HomePoliticaVia Cesare Augusto, in Consiglio Nocerino replica al sindaco

Via Cesare Augusto, in Consiglio Nocerino replica al sindaco

OTTAVIANO. Avevano cominciato su Facebook a colpi di post a “contendersi” i meriti dell’assegnazione dei fondi regionali per l’ultimazione di via Cesare Ottaviano Augusto, ieri hanno proseguito in consiglio. Da una parte il leader dell’opposizione Andrea Nocerino, dall’altra il sindaco Luca Capasso. Il primo aveva scritto dal suo profilo social: “Ringrazio, unitamente alle forze di minoranza, il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, nonché i Consiglieri Casillo e Fiola, per il loro determinante intervento affinché, la nostra amata città di Ottaviano, ottenesse una nuova tranche di quasi 500mila euro per il prosieguo dei lavori di via Cesare Ottaviano Augusto. Un atto di responsabilità del Governo Regionale che ha evitato l’innescarsi di dissesti finanziari per quegli Enti Locali privi di programmazione. Questa è la politica a favore dei territori, questa è la politica che si occupa dei problemi reali dei cittadini”. Poco meno di un’ora dopo Capasso chiariva: “Per tutto l’impegno profuso in questi mesi… per le giornate passate in Regione, per le infinite telefonate, per la determinazione e la caparbietà che con l’aiuto dell’insostituibile Arch. Giovanni De Sena (l’ex dirigente dell’ufficio Tecnico, ndr) De Sena. abbiamo avuto nel non mollare, anche quando sembrava che tutti ci avessero abbandonato ed anche per le patenti ed i meriti di cui in tanti cercheranno di appropriarsi (perchè è troppo facile salire sul carro dei vincitori, mentre gli altri hanno lavorato)… per il sonno perso e per il sollievo della notizia, per tutti questi motivi vi aspetto domani, alle ore 10, presso il Comune di Ottaviano per comunicarvi, ufficialmente, la ripresa dei lavori di via Cesare Augusto”. L’indomani mattina la conferenza pubblica (questa appunto già indetta da qualche giorno) in cui Capasso ha spiegato, supportato dal presidente del consiglio Biagio Simonetti e da De Sena l’iter dei fondi (Qui il video del suo intervento).
Ieri la questione nuovamente in consiglio con l’intervento di Nocerino.
“Caro sindaco, al di là delle invettive narcisistiche che la dicono lunga su quanto lei abbia il “nervo scoperto” rispetto ad alcune, fondamentali tematiche della nostra città”, ha esordito Nocerino, prima di rammentare che Pasquale Cappuccio e Mimmo Beneventano (i consiglieri comunali uccisi ad Ottaviano dalla camorra, ndr) vanno ricordati ogni anno, “Vivo il paese ed ho potuto notare questa sua dimenticanza e questa cosa non ha scusanti. Per quanto riguarda la strada, sono cosciente che lei abbia profuso impegno, ma questo suo andare avanti e indietro dalla Regione, come lei ha più volte scritto anche sui social, fa parte della normalità, delle linee guida del buon amministratore. Non cercchiamo di trasformare le cose naturali in cose straordinarie. Poi rispetto a questo suo mettersi in auto ed andare in Regione per fare in modo che venga finalmente liberato il finanziamento lei mi parla della data di agosto, io come le avevo annunciato carte alla mano le do una risposta. Il decreto dirigenziale 32 assegna la cifra di 493mila euro anche al Comune è figlio della delibera di giunta regionale 404 del 20/07/2016, assegnati al solo dipartimento 51, ovvero nel Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico, poi potrò darne copia a chiunque ne voglia. Sono stati assegnati trentuno milioni di euro per il completamento di alcuni progetti. Di qui nasce anche il nostro progetto di via Cesare Ottaviano Augusto e di qui nasce anche il finanziamento di cui parlava il nostro sindaco e le dirò di più, già la settimana prossima nelle casse del Comune saranno disponibili questi importi, mi permetto di dirlo visto che lei dice che noi siamo saliti sul carro dei vincitori. Inutile millantare determinate notizie che poi non sono veritiere. Per quanto riguarda questa strada è il momento di chiudere questo capitolo, mettere da parte la vanità e l’arroganza e lasciare spazio alla verità e soprattutto vigilare affinche le opere vengano effettuate nel pieno rispetto del buon cantiere. In quanto alcune zone, e già gliel’ho ribadito in quest’aula, che sembrano già completate presentano notevoli difficoltà per i cittadini stessi, di viabilità, di pedonabilità e di accesso vero e proprio alle abitazioni. E’ preferibile, prima del collaudo, che si prenda contezza delle aree dove bisogna apportare delle modifiche. Quello che lei millanta come suo risultato altro non è che un certosino lavoro del governo regionale, che è riuscito a reperire i fondi e la settimana prossima pronto comunicato regionale che spiegherà nel dettaglio la ripartizione di questi fondi”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti

Rubriche