mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeAttualitàApre a S.Anastasia Centro Polifunzionale per persone con disabilità

Apre a S.Anastasia Centro Polifunzionale per persone con disabilità

Sant’Anastasia. La partenza ufficiale domani lunedì 18 ottobre nei locali di Piazza IV Novembre.

Un traguardo raggiunto dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmine Esposito, domani lunedì 18 ottobre partirà ufficialmente il Centro Polifunzionale diurno per le persone con disabilità nei locali di Piazza 4 Novembre. Non c’è scadenza per le iscrizioni e quest’anno  saranno senza limiti Isee (che subentreranno solo se dovessero esserci più domande di quelle previste). Fino a dicembre l’appalto riguarderà circa 25 utenti ma da gennaio ad usufruire del servizio potranno essere più persone in base alla disponibilità degli spazi, che ci spiegano sono in aumento per la necessità di poter offrire ai cittadini i servizi necessari in luoghi adeguati. La domanda d’iscrizione è scaricabile dal sito del Comune di Sant’Anastasia oppure sarà possibile recarsi al centro il lunedi e mercoledì dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 16. Il servizio, indirizzato alle persone con disabilità dai 18 ai 65 anni, è gestito dalla Cooperativa Sociale Boetheia Onlus. Gli interventi educativi ed assistenziali saranno rivolti alle persone con disabilità con diversi profili di autosufficienza e l’obiettivo degli operatori sarà quello di favorire la socializzazione, penalizzata duramente in pandemia, e di incentivare gli ospiti del centro attraverso attività specifiche mirate al mantenimento della personalità e allo sviluppo delle autonomie. L’assessora al ramo Cettina Giliberti sulla sua pagina Facebook spiega la soddisfazione per il traguardo raggiunto:Il legame con questi ragazzi, con le loro famiglie e tutti i progetti futuri meriterebbero un’eco che per fortuna scoppia forte dentro i nostri cuori. Un traguardo, voluto dall’amministrazione guidata da Carmine Esposito e per il quale abbiamo lavorato sin dal primo giorno ed oggi siamo fieri di comunicare che finalmente c’è un posto, un centro polifunzionale diurno per le persone con disabilità”. Giliberti poi conclude: “Forse dovremmo dare maggiore importanza all’essenza vera delle cose e vivere e condividere realtà dalle quali davvero possiamo solo imparare. La vita non si spiega, si vive.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti