martedì 27 Febbraio 2024
HomeScuolaArbitro, equitazione, arte presepiale e panetteria, tra i 14 laboratori contro la...

Arbitro, equitazione, arte presepiale e panetteria, tra i 14 laboratori contro la dispersione scolastica ad Acerra

ACERRA – Dal corso di arbitro all’equitazione passando per l’arte presepiale e la panetteria. Sono alcuni dei 14 laboratori presentati ieri mattina presso l’Istituto Munari di Acerra nell’ambito del ‘Cantiere delle Competenze’, un vasto ed importante progetto realizzato dalla scuola finanziato coi fondi del Pnrr. Un’iniziativa per combattere la dispersione scolastica ed offrire opportunità di formazione, fornendo quelle competenze necessarie per affrontare il mondo del lavoro e sviluppare nei ragazzi il proprio potenziale. Percorsi di orientamento che vedono un’amplia scelta di laboratori: dalle lezioni di equitazione per migliorare la coordinazione del proprio corpo e incentivare autostima e rispetto delle regole e degli spazi all’arte bianca del mestiere del panettiere, fortemente richiesto sul mercato del lavoro fino ai laboratori di acconciatura e make up e fotografia. Ci sarà l’opportunità anche di partecipare al corso di assistente bagnanti con il conseguimento del brevetto a quello per ottenere la qualifica di arbitro di calcio. Previste anche attività per la street art, il ballo, la radio e lo storytelling, l’arte presepiale, il teatro in lingua straniera, la chimica in 3D e servizi turistico e beni culturali attraverso la realtà aumentata. “Supportiamo i nostri giovani per ottenere una formazione di qualità ed aumentare le competenze specifiche. Si tratta di attività scolastiche propedeutiche a formare gli uomini del futuro in un ambiente stimolante” ha sottolineato il sindaco di Acerra Tito d’Errico, presente alla cerimonia di presentazione del progetto insieme agli assessori Francesca La Montagna, Milena Petrella e Milena Tanzillo. “Un’azione di potenziamento dell’offerta formativa per favorire inclusione e l’ingresso nel mondo del lavoro” ha spiegato invece la dirigente scolastica del ‘Munari’ Lea Vitolo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche