sabato 6 Giugno 2020
Home Cronaca Incendia rifiuti in una discarica, uno tra i primi arresti nella terra...

Incendia rifiuti in una discarica, uno tra i primi arresti nella terra dei fuochi

SANT’ANTIMO. Mentre appiccava il fuoco ad una discarica gli agenti della polizia municipale erano ad un convegno per discutere proprio della legalità nella Terra dei Fuochi. Pochi minuti dopo una segnalazione ha portato i vigili di Sant’Antimo in via Pietroluongo dove una segnalazione telefonica indicava che un uomo aveva acceso un rogo tossico.
Gli agenti (agli ordini del maggiore Biagio Chiariello) sono arrivati tempestivamente sul posto e da lontano si intravedeva la nube tossica che partiva da un’area già segnalata alle autorità competenti e dove vi erano diversi rifiuti.
Giunti sul posto hanno notato un uomo, poi identificato come un 50enne residente a Succivo (Caserta), che stava bruciando delle sterpaglie con rifiuti, quello che è considerato reato come “combustione illecita di rifiuti” nel codice dell’ambiente, norma introdotta dal nuovo decreto “Terra dei Fuochi” del dicembre 2013 che prevede la reclusione da due a cinque anni. E’ scattato il sequestro di un accendino utilizzato per accendere il fuoco e l’uomo, a seguito di chiare disposizioni fornite dal magistrato di turno, Giovanni Corona della procura di Napoli Nord, è stato arrestato in flagranza di reato e condotto per rito direttissimo in aula dove è stato convalidato il provvedimento restrittivo.
Nell’ultimo periodo l’attenzione della polizia locale di Sant’Antimo è molto accentuata verso la tutela dell’ambiente, punto sensibile del sindaco Francesco Piemonte sin dall’inizio del suo mandato.
Tanto che si è anche intensificata la collaborazione con il nucleo di polizia giudiziaria del personale della Procura Napoli Nord che dietro chiare direttive appoggia a pieno titolo l’operato del Comando.
Negli ultimi giorni, infatti, dietro segnalazione di altro cittadino, sono stati controllati ben 3 camion segnalati come autori di sversamenti in una strada periferica della città.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

PROVOLONE DEL MONACO DOP, FURBETTO SANZIONATO DALLA FORESTALE A POGGIOMARINO

Confezioni di Provolone del Monaco Dop prive di etichetta con loghi ministeriali ed europei afferenti alla Dop e senza le informazioni circa il disciplinare...

Controlli al Mercato della Maddalena, sequestri e denunce

Napoli. Un'operazione di controllo al mercato della Maddalena compiuto in sinergia tra polizia e guardia di finanza ha portato a denunce e sequestri....

Portici. Minaccia l’anziana madre, arrestato pregiudicato

PORTICI. Maltratta l'anziana madre che scappa, ritrovata dai carabinieri in strada. Arrestato pregiudicato. Questa notte i carabinieri della Stazione di Portici hanno arrestato per maltrattamenti...

Mascherine e abiti contraffatti, denuncia e sequestro al Vasto

NAPOLI. Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Genova una persona davanti ad...

Cybercrime. Fan Vasco Rossi truffati, beccati i balordi della falsa agenzia

Truffano centinaia fan Vasco Rossi, bloccati dalla polizia. Avevano clonato sito agenzia vendita ticket on line. I fan truffati 1400. La polizia ha individuato un...
- Advertisment -