mercoledì 17 Aprile 2024
HomeCronacaArzano. Cantieri fuorilegge e morti bianche, denunciati imprenditori ed area sequestrata

Arzano. Cantieri fuorilegge e morti bianche, denunciati imprenditori ed area sequestrata

Il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro ha da sempre attirato l’attenzione sul territorio da parte degli uomini della polizia locale . Il fine è quello di evitare le “morti bianche” o incidenti con lesioni permanenti di operai trattati come carne da macello.
L’ennesima operazione è stata messa a segno dagli uomini diretti dal comandante della polizia locale Biagio Chiariello che insieme al nucleo ispettorato del lavoro dell’Asl hanno fatto accesso in diverse aree da cantiere riscontrando diverse violazioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
Fermati e identificati , sono stati convocati in caserma il committente e i tecnici ed all’esito denunciati.
Tre le imprese finite sotto la lente di ingrandimento rientra una sprovvista anche della documentazione comprovante il mancato smaltimento dei rifiuti nel cantiere.
Tre i denunciati e un’area posta sotto sequestro. Oltre ventimila euro di sanzioni per violazioni alle norme del Decreto Legislativo 81/2008. 
Le attività sono proseguite con contestazione delle norme del codice della strada a carico di diversi trasgressori per un totale di duecento violazioni rilevate.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche