martedì 20 Febbraio 2024
HomePoliticaAumento della mensa scolastica, CDU: "Vicenda poco chiara, approfondiremo"

Aumento della mensa scolastica, CDU: “Vicenda poco chiara, approfondiremo”

Somma Vesuviana. La Sezione locale del CDU (Cristiani Democratici Uniti) si unisce alle manifestazioni di disapprovazione mosse dai genitori e dai rappresentanti e dirigenti degli istituti scolastici verso la scelta dell’Amministrazione Di Sarno di aumentare il costo della refezione scolastica di € 0,50 al giorno.
Il Direttivo del partito ha deciso di approfondire la problematica, con l’obiettivo di comprendere le reali motivazione che hanno indotto gli amministratori ad imporre l’aumento che, sebbene, sia di misura esigua, appare indiscriminato, portando nelle casse comunali una somma aggiuntiva all’incirca di 70.000 euro.
Dalla riunione tenuta nei giorni scorsi, i membri del Direttivo hanno rilevato che la decisione è stata concertata fin dal giorno 11.12.2023 tra l’Agenzia dell’area nolana deputata alla gestione della gara d’appalto e l’impresa aggiudicataria del servizio, la quale si sarebbe resa disponibile a proseguire il servizio per il periodo gennaio/giugno 2024 ad un prezzo aumentato rispetto a quello per cui ha ottenuto l’aggiudicazione.
Si tratterebbe, dunque, di una proroga c.d. tecnica del contratto che, arrivato a scadenza, si è inteso prorogare fino al termine dell’anno scolastico, sobbarcando, però, le famiglie di un costo aggiuntivo e riducendo il contributo (in termini economici) da parte del Comune.
Ad un primo esame, il Direttivo ritiene la faccenda decisamente poco chiara e meritevole di approfondimento, sia per la modalità repentina e senza preavviso con cui è stata adottata la decisione dall’Amministrazione Di Sarno, che per la verifica di ragioni di bilancio ad essa sottese, che potrebbero celare la necessità di fare cassa a scapito dei cittadini.
Tra l’altro, sembrerebbe che il capitolato speciale d’appalto non consenta una proroga con aumento dei costi, bensì soltanto alle medesime condizioni ovvero addirittura più favorevoli.
Gli stessi dubbi sono stati mossi dal consiglio d’istituto del primo circolo didattico, che, a mezzo del suo Presidente, nei giorni scorsi ha depositato un’istanza di accesso agli atti (rivolta al Sindaco, al Dirigente ed all’Assessore proponente la delibera) per ricevere in visione ed in copia il contratto sottoscritto con l’impresa aggiudicataria e, soprattutto, la nota adottata di concerto tra l’agenzia dell’area nolana e l’impresa aggiudicataria.
Su tale vicenda, dunque, la Sezione del CDU concentrerà il suo impegno sul controllo dell’operato dell’Amministrazione Di Sarno, verificandone il rispetto delle procedure e dei contratti, impegnandosi ad informare i cittadini – in maniera chiara ed esaustiva – su qualsivoglia violazione o sperpero del denaro pubblico dovesse venire riscontrata, assumendo le iniziative politiche che, di volta in volta, si renderanno necessarie, allo scopo di sollecitare l’opinione pubblica verso un concreto miglioramento della città.
Somma Vesuviana, lì 11.01.2014 Il COMMISSARIO DI SEZIONE

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche