sabato 3 Dicembre 2022
HomeAttualitàAutobus insicuri, gita rinviata per gli alunni delle elementari

Autobus insicuri, gita rinviata per gli alunni delle elementari

CERCOLA.Gita rinviata ieri mattina per due classi del plesso elementare Tenente Barone, dell’istituto comprensivo “Luca Giordano”: l’autobus non è risultato idoneo al trasporto.

Le api proseguiranno laboriose il loro lavoro ma i piccoli alunni dovranno attendere per vederle all’opera nella produzione del miele. Diverse “criticità” all’automezzo (portellone dei bagagli, fari soprattutto), sarebbero state riscontrate dalla polizia municipale nel corso della verifica che viene eseguita prima della partenza di una scolaresca. La ditta è stata appaltata dalla scuola all’inizio dell’anno scolastico per gite o visite didattiche: “Non si tratta di uno dei bus in uso al Comune per il servizio di trasporto scolastico – chiarisce il sindaco Vincenzo Fiengo – l’amministrazione comunale ha, però, predisposto che venga eseguito un controllo del mezzo prima di ogni spostamento e così è stato fatto anche l’altra mattina”. Check up negativo, dunque, e l’automezzo è stato ritenuto “non idoneo” dai caschi bianchi per la gita che avrebbe dovuto portare gli alunni delle seconde  elementari in visita ad un allevamento di api a Caserta.

Immediata anche la reazione dei genitori dei piccoli studenti coinvolti che sulla pagina facebook del “comitato genitori virtuale Luca Giordano-Tenente Barone” da loro costituito, hanno raccontato lo spiacevole episodio, e, annunciato, inoltre, che chiederanno al preside Domenico Toscano (dirigente scolastico anche dell’Ic “Custra”), “La revoca ad horas della ditta appaltante poiché sarebbe venuta meno la fiducia visto l’episodio avvenuto questa mattina”, scrivono i genitori. Al momento sono ancora in corso accertamenti da parte del locale comando dei vigili urbani sulla ditta e in particolare sul mezzo inviato alla scuola per la gita, sospesa e rinviata a fine mese. Stando al racconto fatto dal gruppo dei genitori sembrerebbe che la ditta vincitrice della gara di appalto non avendo autobus propri disponibili per la mattina dell’escursione didattica, avrebbe “sub-appaltato” una seconda ditta: “stamattina a prelevarli per accompagnarli in tale luogo, non si e’ presentata la ditta dei Pullman aggiudicatrice dell’appalto, bensì altra ditta”, denunciano i genitori dalla pagina fb, “Abbiamo saputo che la ditta  ha in un certo senso “subappaltato” questo servizio perché oggi non aveva lui stesso mezzi disponibili…. QUESTO E’ INACCETTABILE! CHIEDIAMO E CHIEDEREMO al Dirigente, LA REVOCA AD-HORAS” dell’appalto a questa ditta perche’ e’ ovvio ch’e’ venuta meno, da parte di noi genitori, la fiducia in questa ditta, la quale si fa “sostituire” da un’altra e che risulta essere NON idonea al trosporto dei ragazzi con il suo Pullman! In tutto questo, vogliamo ribadire, visto che siamo solo e subito pronti a “denigrarli”, il nostro GRAZIE ai nostri Vigili Urbani!”.

di Patrizia Panico fonte Il Mattino area sud-costiera

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti