domenica 17 Ottobre 2021
HomeAppuntamentiAvella, all'Anfiteatro romano arrivano Paolo Caiazzo e Federico Salvatore

Avella, all’Anfiteatro romano arrivano Paolo Caiazzo e Federico Salvatore

Torna l’Associazione MELA dopo la pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 con un grande evento di altissima caratura: il 12 settembre prossimo alle ore 21 nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Romano si esibiranno infatti Paolo Caiazzo e Federico Salvatore nel loro spettacolo “Azz e Caiazz – Quelle pizze diventano 2”.

Da un incontro casuale nasce questo duo di artisti goliardici, che faranno divertire il pubblico con pezzi inediti ed incursioni nei reciproci repertori, all’insegna dell’entusiasmo e di quella napoletanità che da sempre li contraddistingue.

Tante risate ma anche momenti di riflessione inframezzati da musica e teatro, unitesi in un perfetto connubio pronto ad esaltare la verve di due artisti che da anni promuovono la loro Terra attraverso spettacoli di qualità.
Un evento dall’elevato spessore, come non poteva essere altrimenti per la MELA, associazione avellana che da sempre investe sulla cultura e sulla valorizzazione del territorio.

Per info ed acquisto dei biglietti: https://www.azzurroservice.net/biglietti/azz-caiazz-quelle-pizze-diventano-2/?fbclid=IwAR0s8HM0UI4gk90n6U8VR0ik21PnazzRDpwLdCoYXWRmLFPmtO5tdhjw4Ds#.XzcCjGXOM0M

Il titolo è un affettuoso omaggio ad una delle frasi storiche della comicità partenopea. Nel pieno rispetto di quella tradizione, un cantastorie ed un attore, diversamente giovani, mettono la loro maturazione artistica al servizio dello stesso spettacolo.

“C’eravamo noi incontrati per fatal combinazion” sono le prime parole del copione, perché Paolo e Federico si sono conosciuti, qualche anno fa, lontano dalle tavole del palcoscenico. Hanno così avuto tutto il tempo per sperimentare la loro complicità fino a decidere di portarla in teatro dopo lo show fatto insieme su Rai2. Lo spettacolo, che si ascrive alla tipologia del teatro canzone, è un viaggio tra cavalli di battaglia e pezzi inediti dei due artisti che, in un gioco di contaminazioni, si divertiranno ad invadere il repertorio dell’altro offrendo riflessioni, emozioni e tanto divertimento… in platea e sul palco.

Azz e Caiazz è l’ennesimo gioco di parole di due napoletani che concepiscono la goliardia come segno indelebile di libertà e come un segno permanente di infantile trasgressione. Eduardo di loro avrebbe scritto: Uomo e galantuomo di cui nessuno può sentire le voci di dentro. Ditegli sempre di sì, perché sanno benissimo che per loro, come per tutti, gli esami non finiscono mai.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti