lunedì 26 Settembre 2022
HomeCronacaBaby gang ruba albero di Natale del consiglio Comunale di Napoli

Baby gang ruba albero di Natale del consiglio Comunale di Napoli

Rubato albero di Natale del Consiglio Comunale di Napoli da una baby gang. Il dossier di Europa Verde: “Decine di alberi rubati e devastati. Sono settimane che denunciamo questa deriva sul territorio napoletano nella totale indifferenza. Hanno rubato anche gli alberi addobbati dai bambini e fuori le scuole. Addirittura con lo scooter sono saliti nell’isola pedonale dell’Accademia di Belle Arti per rubare l’albero posizionato nel gazebo di un bar. Una sfida tra teppisti e baby gang.”
“Continua senza sosta la vergognosa e criminale usanza di rubare gli alberi di Natale. Una deriva vandalica, incivile e devastante senza precedenti. Sono settimane che denunciamo quello che sta succedendo nel napoletano nella totale indifferenza. Una sfida tra teppisti e baby gang. Adesso è toccato anche a quello del comune di Napoli ma si tratta purtroppo solo dell’ennesima sfida di chi ritiene il nostro territorio terra di nessuno dove ognuno può commettere qualsiasi azione predatoria e distruttiva senza pagare alcuna conseguenza. Dopo l’episodio del furto dell’albero natalizio a Posillipo in piazza San Luigi, sono giunte nuove segnalazioni con video e foto di furti. A Soccavo, in via Canonico Scherillo, alcuni giorni fa qualcuno durante la notte ha portato via l’albero dei bambini della scuola dell’infanzia del 33° circolo Risorgimento. A Capodimonte, al corso Amedeo di Savoia, è durato solo otto ore l’albero donato da un commerciante che doveva essere addobbato dai bambini del quartiere. Inquietante quanto accaduto nell’isola pedonale antistante l’Accademia di Belle Arti dove in due in sella a uno scooter sono saliti a tutta velocità rubando al volo un pino norvegese addobbato dal gestore di un bar e posizionato proprio vicino al gazebo. Serve la massima attenzione da parte delle forze dell’ordine contro questi fenomeni che rischiano di diventare una moda tanto incivile quanto pericolosa. Trascinare alberi lungo strade e marciapiedi a tutta velocità, oltre a essere un gesto schifoso, vuol dire mettere in pericolo l’incolumità di tante persone. A Marano due soggetti dopo aver notato in un’aiuola l’albero addobbato, installato dal titolare di un negozio di casalinghi, hanno deciso di prenderselo trascinandolo con il proprio scooter.”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli e del consigliere comunale del Sole che Ride Luigi Carbone che hanno realizzato un vero e proprio dossier su tutti questi furti e atti di teppismo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti