sabato 4 Dicembre 2021
HomePoliticaBeneduce (Psi) lascia "Insieme per Somma": "Stabilmente in maggioranza"

Beneduce (Psi) lascia “Insieme per Somma”: “Stabilmente in maggioranza”

Egea - Black Friday

SOMMA VESUVIANA. Domenico Beneduce lascia “insieme per somma” e torna ad essere il capogruppo del Partito Socialista Italiano (Psi) in consiglio comunale. A comunicarlo stamane è proprio Beneduce che ha protocollato in Comune una missiva indirizzata al sindaco Salvatore Di Sarno, al presidente del consiglio comunale Giuseppe Sommese e al segretario generale Massimo Buono. Una decisione che, con molta probabilità, nasce dalla comunicazione giunta ieri a Palazzo Torino della conigliera comunale Maria Rosaria Raia (capogruppo proprio di Insieme per Somma) con cui “si colloca e resta in maggioranza”, ma poi aggiunge: “valutando di volta in volta i progetti e gli argomenti, sostenendo solo quelli condivisi e che ritiene essere benevoli e vantaggiosi per la cittadinanza”. Documento cui stamane proprio i capigruppo Giuseppe Nocerino e Sergio D’Avino avevano dato una risposta. Ora dalla sezione locale del Psi fanno sapere che: “Ci siamo riposizionati nella nostra collocazione naturale che è quella di maggioranza e appoggio all’amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno”. Una decisione, questa di Beneduce, che crea un problema alla Raia e al collega Andrea Scala che sono rimasti in “Insieme per Somma”. Lo statuto comunale infatti non prevede la costituzione di gruppi consiliari a 2 componenti per chi non fa parte di un partito che sia riconosciuto o a livello regionale o nazionale. Ragion per cui o decideranno di passare ad un partito, oppure aderiranno al “Gruppo misto” e ogni comunicazione in aula sarà effettuata senza alcun simbolo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti