sabato 13 Aprile 2024
HomePoliticaBonus spesa. L'appello del sindaco di Ottaviano «Non ne approfittate, c'è chi...

Bonus spesa. L’appello del sindaco di Ottaviano «Non ne approfittate, c’è chi ha fame davvero. No ai furbetti»

Una diretta Facebook con un appello forte e che scuote i cittadini di Ottaviano «Vi prego non approfittate dei bonus spesa, c’è chi davvero non può  permettersi un pasto». E’ la voce del sindaco di Ottaviano, Luca Capaso che in collegamento Facebook dalla sua abitazione, qualche minuto fa, ha lanciato un appello ai suoi concittadini. Al centro della discussione le domande per i bonus spesa che da domani mattina sarà possibile presentare in tre diversi punti della città: il Comune di Ottaviano, la sede distaccata a San Gennarello e nella sede della Protezione Civile. «Come Comune non abbiamo previsto alcun paletto per non lasciare nessuno indietro – dice il primo cittadino – ma questo non significa approfittarne. Lancio un appello, passatevi la mano sulla coscienza, non vi presentate con i pacchi di domande, se non ne avete davvero bisogno non togliete una possibilità a chi in questo periodo è in affanno». Poi lancia una serie di stoccate a chi critica il suo operato e la gestione sugli aiuti «C’è chi manda messaggi di lamentele che nel pacco non ci sono biscotti e minaccia rapine, chi invece è in giro a far la spesa però nel frattempo chiede aiuto ai volontari perché non può permettersi di farla personalmente, ci sono troppe contraddizioni. Vi prego, non ne approfittate. Il mio appello è alle vostre coscienze».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche