martedì 18 Giugno 2024
HomeAttualitàCardiochirurgia Nola, eseguito intervento di altissima specializzazione

Cardiochirurgia Nola, eseguito intervento di altissima specializzazione

NOLA. Cardiochirurgia Nola, eseguito intervento di altissima specializzazione

Ad una paziente affetta da una grave anomalia è stato applicato, con una tecnica di ultimissima generazione, un dispositivo in grado di evitare attacchi ischemici ed ictus

Una giovane paziente affetta da un’anomalia cardiaca congenita, definita forame ovale pervio, per la quale la parte destra del cuore comunica con la parte sinistra, è stata sottoposta ad un intervento di altissima specializzazione.
Un’anomalia che nel 40-50% dei pazienti può portare al passaggio di micro emboli nella parte sinistra del cuore con il rischio di attacchi ischemici transitori (TIA) o ictus cerebri, prima causa di disabilità al mondo per patologie.
La giovane paziente, già più volte ricoverata per TIA e per un episodio di ictus cerebrale, dopo una attenta valutazione clinico strumentale da parte dei medici del reparto di neurologia dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, è stata sottoposta ad intervento chirurgico presso la cardiologia dell’ospedale di Nola diretta dal dottor Luigi Caliendo.
La delicata operazione, condotta dal dottor Attilio Varricchio e dal dottor Gennaro Maresca (coadiuvati dagli infermieri Cianci e Marotta), è stata eseguita nel laboratorio di emodinamica.
Alla paziente, sveglia, è stato applicato un dispositivo in metallo che sigilla completamente il forame aderendo come un doppio ombrello ai due lati del setto interatriale. II posizionamento del device a stato reso possibile grazie all’utilizzo di una tecnologia di ultima generazione, sonda di ecografia intracardiaca, che permette il posizionamento millimetrico del doppio ombrellino. La signora dopo l’intervento a stata inviata presso la terapia intensiva cardiologia per una breve osservazione e dimessa dopo sole 24 ore.
Un intervento reso possibile dalle molteplici professionalità dell’Asl Na 3 Sud che lavorano in modo sinergico.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche