martedì 5 Marzo 2024
HomeCronacaCarnevale, sequestrati 45mila prodotti non sicuri

Carnevale, sequestrati 45mila prodotti non sicuri

In prossimità del Carnevale, a Salerno, la Guardia di Finanza ha intensificato i controlli sulla regolarità della merce posta in vendita, sottoponendo a sequestro circa 200 prodotti recanti marchi contraffatti e oltre 45 mila risultati non conformi alle norme previste dal “Codice del Consumo”.

L’intervento delle Fiamme Gialle della Compagnia di Nocera Inferiore ha avuto luogo presso un negozio di Angri (SA), dove sono stati rinvenuti una serie di articoli scolastici ed accessori per la casa e per la cura della persona, per un totale di quasi 200 pezzi, sui quali erano apposti i marchi di note griffe, palesemente contraffatti.

Nel corso delle attività, i militari hanno poi scoperto ulteriori irregolarità connesse all’inosservanza delle prescrizioni in materia di sicurezza, sequestrando oltre 45.000 prodotti, tra i quali bombolette contenenti la classica schiuma carnevalesca e stelle filanti, privi delle necessarie indicazioni sui materiali e gli eventuali allergeni presenti.

Tra gli altri articoli cautelati dai Finanzieri, anche alcuni destinati ai bambini, pur in totale assenza della marcatura “CE” – la certificazione che attesta la rispondenza agli standard qualitativi dettati dalla normativa comunitaria -, nonché delle informazioni obbligatorie relative all’età minima consigliata per l’utilizzo.

La titolare del punto vendita, una donna di nazionalità cinese, è stata intanto denunciata alla competente Procura della Repubblica per il reato di “Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi” e segnalata alla locale Camera di Commercio per i connessi profili di carattere amministrativo.

L’attività di servizio rientra nella più ampia e quotidiana azione di presidio prestata sul territorio dalla Guardia di Finanza, per la salvaguardia della salute pubblica ed a tutela dell’economia legale e della sana imprenditoria.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche