lunedì 10 Agosto 2020
Home Cronaca Casalinga e pusher, droga shop dalla finestra: arrestata

Casalinga e pusher, droga shop dalla finestra: arrestata

CAIVANO. Attraverso il “lancio” dalla finestra la casalinga e pusher, arrestata in flagranza di reato, cedeva cocaina ai clienti. Cinzia Falco, 44 anni, senza lavoro e casalinga a tempo pieno, aveva trovato il sistema – illecito – per fare reddito: lo spaccio di sostanze stupefacenti in casa. Arrestato poco dopo un secondo spacciatore.

E proprio mentre era intenta nell’operazione di scambio delle buste – la sua conteneva droga (cocaina), in cambio di quella contenente soldi – la donna è stata arrestata: è stata colta in flagrante dai carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna. La donna- che spacciava all’interno delle mura domestiche – una volta ricevuta la telefonata, lanciava letteralmente dalla finestra la dose al cliente che attendeva davanti alla palazzina, sotto il balcone. L’acquirente, un operaio incensurato di 47 anni, è stato anch’egli segnalato all’Ufficio territoriale di Governo, quale consumatore di sostanze stupefacenti. Dalle perquisizioni eseguite dai militari del Nucleo sono state rinvenute e sequestrate tre dosi già suddivise di cocaina, per l’ammontare di 1 grammo, inoltre, il bilancino di precisione e le banconote (20 euro), frutto dell’avvenuto spaccio.

- Advertisement -

Nel corso della stessa operazione – un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, che da diverso tempo ed in seguito a numerosi arresti, si è spostato al di fuori del ben noto rione popolare del Parco Verde, fino alle zone centrali e residenziali – i militari della II sezione del Nucleo investigativo, al comando del maggiore Michele D’Agosto, hanno arrestato un secondo spacciatore. Andrea Scarpellino, 21 anni di Caivano, pregiudicato. Il giovane è stato colto in flagranza di reato: i carabinieri hanno assistito alla cessione della sostanza stupefacente a due acquirenti, che alla vista dei militari sono riusciti a fuggire via. Arrestato, invece, lo spacciatore che aveva addosso altre sette dosi per un ammontare di 3 grammi di cocaina.

In carcere i due spacciatori: la donna – già sottoposta a sorveglianza speciale per il suo lungo curriculum criminale, ora si trova nella Casa circondariale di Pozzuoli, mentre per lo spacciatore sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo da discutersi al Tribunale Napoli Nord.

di Patrizia Panico

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Regionali 2020, la lista “Per – le persone e la comunità” ufficializza le candidature

NAPOLI. Ufficializzate le candidature della lista “Per – le persone e la comunità” nella provincia di Napoli. Capolista sarà il direttore del carcere minorile...

Casamarciano. Assembramenti e movida incontrollata: il sindaco adotta nuove misure restrittive

Casamarciano. Divieti, telecamere e controlli a tappeto. A Casamarciano stop a soste selvagge con le nuove misure restrittive messe in campo dall'amministrazione comunale. Il...

S. Giorgio. La ricercatrice Spigno ed il suo gruppo a sostegno del candidato sindaco Marino

SAN GIORGIO A CREMANO. Un nuovo importante acquisto per lo schieramento che sostiene il candidato sindaco Giovanni Marino. A candidarsi con Marino anche Patrizia...

Associazione giornalisti vesuviani: “Cordoglio per la morte di Valeria Capezzuto”

Napoli. «Abbiamo appreso con profonda tristezza la scomparsa della collega Valeria Capezzuto. Ci stringiamo vicino alla sua famiglia e alla redazione napoletana del Tgr»....

Brusciano. I consiglieri Sposito e Travaglino chiedono le dimissioni del sindaco

Brusciano. A due anni dall’insediamento dell’amministrazione guidata da Giuseppe Montanile, i consiglieri Giuseppina Sposito e Rocco Travaglino prendono le distanze ufficiallizzando la loro...
- Advertisment -