giovedì 30 Maggio 2024
HomeCronacaCerca di corrompere il vigile con 100 euro, arrestato

Cerca di corrompere il vigile con 100 euro, arrestato

POLVICA DI NOLA. Agente della polizia municipale nota un’automobile sospetta ferma ai bordi della strada: fa un controllo di routine ma il conducente per evitare l’identificazione gli ha offerto dei soldi. Finisce in arresto con l’accusa di tentata corruzione.

Alla fine, dopo diverse insistenze il conducente dell’auto, G.F., 54 anni di Saviano – una Ford Fusion – tra l’altro in compagnia di una prostituta, ha ceduto e consegnato all’agente  – Gennaro Caccavale, in servizio all’Unità operativa territoriale di Polvica di Nola – i suoi documenti e la patente ma infilandovi all’interno della carta di identità una banconota di 100 euro. “Questi sono per voi”, avrebbe riferito l’uomo all’agente strizzandogli l’occhio. A quel punto non solo la pazienza dell’agente è finita ma è passato dalle ammonizioni ai fatti ammanettandolo direttamente al volante.

In quel momento è sopraggiunta un’automobile con due carabinieri in borghese – il vigile li ha riconosciuti – ed ha chiesto loro di supportarlo per l’arresto e l’identificazione del 54enne riferendo ai militari dell’arma che questi pur di evitare l’identificazione gli avrebbe offerto 100 euro. Quest’ultimo è stato così portato in caserma ed arrestato per il reato di tentata corruzione.

Il comandante della polizia municipale di Nola, Luigi Maiello saputo dell’arresto e delle modalità dell’operazione – l’agente era da solo durante il servizio di controllo ma ha proceduto di fatto all’arresto – ha consegnato un encomio scritto al vigile Gennaro Caccavale ringraziandolo per il lodevole servizio reso.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche