lunedì 4 Marzo 2024
HomeAttualitàCimitile. La ProLoco: ‘’Insieme per gridare basta al femminicidio’’

Cimitile. La ProLoco: ‘’Insieme per gridare basta al femminicidio’’

La ProLoco Cimitile “Città delle Basiliche Paleocristiane’’ ha dato vita al convegno: ‘’Insieme per gridare basta al femminicidio ’’.
Una serata all’insegna della forte emozione, della grande partecipazione e della solidarietà di tanti ospiti uniti per onorare una giusta causa il Femminicidio. A fare gli onori di casa Nicola Angelillo presidente proloco Cimitile, attento alle problematiche attuali e sempre vicino al mondo delle donne e dei disagi giovanili. Un’atmosfera in rosso ha accolto tutti gli ospiti ed il pubblico. Filomena Balletta sindaco di Cimitile, ha salutato i presenti non solo come personaggio politico, ma come amica di tutte le donne riconoscendo le tante difficoltà che purtroppo ancora oggi incontrano nella nostra società. Il maresciallo maggiore Michele Fusco dei carabinieri di Cimitile, ha ribadito la piena collaborazione, nel rispetto di tutte le donne del territorio ed ha specificato che il loro operato è attivo sempre e che è fatto non solo per professione ma come stile di vita. Lina La Marca presidente della protezione civile ‘Giaguaro’’ ha parlato del suo impegno attento e vigile per i paesi, non solo per le donne ma anche per i minori e i diversamenti abili. Sonia Napolitano Presidente NAC e Consigliere dell’Ordine degli avvocati di Nola, avvolta in un abito rosso, che incarnava non il sangue delle tante vittime di femminicidio, ma l’amore nel voler aiutare le tante donne che ancora vivono in difficoltà. Questo è stato il suo messaggio, forte e chiaro, come avvocato, come donna e come amica di tutte le ‘’Giulie’’. Filomena Carrella giornalista e scrittrice, ha parlato del suo cortometraggio ‘Vite Spezzate’, scritto in ricordo di Reeva Steenkamp, vittima della furia omicidia dell’atleta paralimpico Oscar Pistorius, puntando il dito sulla giustizia che a volte non riconosce pene adeguate, proprio come nel caso di questo femminicidio. Reeva è stata uccisa dieci anni fa, con tutta probabilità l’atleta sarà già rilasciato quest’anno. Gennaro Caliendo attore, che ha fatto emozionare la platea con la recitazione di poesie e stralci attinenti alla tematica, provocando lacrime che molte donne non sono riuscite a trattenere, o come ha amato specificare lui, provocando: “O’ friddi cuoll!”. Ha incantato il pubblico Antonietta Sorrentino con l’esibizione di melodie e brani tutti, dedicati esclusivamente alle donne. La sua voce calda e potente non ha dato tregua al pubblico che tra appalusi e forte emozione l’ha accolta con una standing ovation. Magistrale conduzione della professoressa Lucia Napolitano, elegante, di classe e sempre pronta ed attenta per gli ospiti e per il pubblico, accompagnata da sua madre seduta tra il pubblico, visibilmente emozionata. Tra i presenti l’assessore alla cultura e pari opportunità Anna Mercogliano, il vice sindaco e assessore alle politiche sociali Angelo Manganiello, il capogruppo Carmine Greco, la scrittrice Giovanna Ferrante Sorrentino, la professoressa Rosanna Prignano. Grazie alla collaborazione dell’amico Felice Granata e dei Volontari del Servizio Civile Universale di Cimitile

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche