giovedì 13 Giugno 2024
HomeCultura e SpettacoliCinema. Crespi: "Altro riconoscimento per Tortora al Napoli Film festival"

Cinema. Crespi: “Altro riconoscimento per Tortora al Napoli Film festival”

NAPOLI. Con lungo applauso si è chiusa la terza serata di “Schermo Napoli”, sezione dedicata ai documentari all’interno del Napoli Film Festival.

L’ultimo film in rassegna è stato “Enzo Tortora – una ferita italiana” del regista Ambrogio Crespi, prodotto dal Gruppo DataMedia. “Ringrazio il Napoli Film Festival per avermi invitato e per aver dato al film uno spazio così importante e prestigioso”. Commenta il regista Ambrogio Crespi. “Uno spazio non solo di immagine ma soprattutto uno spazio di sensibilità e di ricordo da trasmettere alle nuove generazioni. Una sensibilità che il Festival del cinema di Roma non ha avuto” – aggiunge Crespi. “Quello di stasera è stato un momento per ricordare un uomo, Enzo Tortora, la sua famiglia e il suo caso giudiziario, forse tra i più eclatanti in Italia. Essere qui – continua il regista – significa tributare un altro grande riconoscimento al film e alla memoria di Tortora che da quella vicenda giudiziaria ne uscì fuori distrutto. Un caso che aprì un serio dibattito sulla giustizia e sui pentiti che ancora oggi, a distanza di oltre trenta anni, non si è ancora concluso. Credo – conclude Crespi – che il dovere di ognuno di noi sia quello di trasmettere con il proprio esempio e con la propria vita un ricordo, mi auguro davvero che con questo film sia riuscito a mantenere viva la sua memoria e la sua storia”. Insieme al film di Crespi sono stati presentati i lavori di Giacomo Fabbrocino, “Christian Leperino: Landscapes of Memory” e il documentario sulla Terra dei Fuochi di Thomas Wild Turolo dal titolo “Ogni singolo giorno”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche