martedì 26 Gennaio 2021
Home Attualità Contro l'esternalizzazione, nasce il comitato per l'illuminazione pubblica

Contro l’esternalizzazione, nasce il comitato per l’illuminazione pubblica

Somma Vesuviana – Nell’ultimo consiglio comunale di Somma Vesuviana l’amministrazione Piccolo ha votato la proposta di affidare la gestione della pubblica illuminazione ad un società privata. Preoccupati per una nuova esternalizzazione che potrebbe gravare sulle tasche dei cittadini, un gruppo di persone ha deciso di costituire un comitato col fine di attenzionare questo provvedimento dell’amministrazione comunale.

“Siamo stufi di pagare il prezzo della cattiva gestione della cosa pubblica,” – annuncia il Comitato Illuminazione Pubblica – “siamo stati già pesantemente danneggiati dalle esternalizzazioni delle tasse (GESET) e dell’acqua (GORI). Abbiamo così deciso di promuovere un comitato, aperto a tutti i cittadini, che possa denunciare e opporsi ad un eventuale affidamento dell’illuminazione pubblica ad una società privata, nel caso in cui tale “cessione” invece di servire alla convenienza e all’ottimizzazione del servizio, funga solo come ennesimo atto di clientelismo”
Con l’augurio di una partecipazione attiva della cittadinanza, il comitato convocherà a breve una pubblica riunione per confrontarsi e discutere sulla vicenda in questione. Nel contempo, il comitato mette a disposizione un profilo facebook ed una casella email (comitatoilluminazionepubblica@gmail.com) per raccogliere adesioni e proposte sull’iniziativa.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -