mercoledì 24 Aprile 2024
HomePoliticaCovid. De Luca: "grave bambino di 9 anni in terapia intensiva"

Covid. De Luca: “grave bambino di 9 anni in terapia intensiva”

Coronavirus. Un bambino di 9 anni, un 26enne in terapia intensiva e un 56enne, ricoverato in area critica. Sono questi i tre casi più gravi che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha citato per quanto riguarda la situazione dei ricoveri ospedalieri di malati di Covid in Campania. “Tutti non vaccinati”, ha sottolineato De Luca nel corso di una diretta Facebook.

De Luca commenta sulla sua pagina facebook.

“Abbiamo registrato nelle ultime due settimane, e questo è un dato abbastanza preoccupante, un numero di 3042 contagi per bambini nella fascia d’età da 5 a 11 anni.

Si tratta della fascia di età che ha avuto più contagi in questo lasso di tempo.

È un’ulteriore conferma della necessità di avviare la campagna di vaccinazione anche per i bambini più piccoli. Sappiamo che ci sono preoccupazioni, dubbi, ma tutta la comunità scientifica è concorde sulla necessità della campagna di vaccinazione per la fascia 5-11 anni in condizioni di assoluta sicurezza per i nostri bambini. Dal 16 dicembre, dunque, si parte. Abbiamo un dato molto positivo: ad oggi, quando mancano ancora 6 giorni all’inizio, ci sono state già oltre 2mila registrazioni per questa fascia d’età. E sono convinto che, dopo una prima fase di riflessione e di incertezza, avremo una campagna di vaccinazione importante anche per questa fascia d’età, utilizzando il periodo festivo per incrementare le adesioni”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche