mercoledì 7 Dicembre 2022
HomeAttualitàDopo i vandali installata nuova targa per l'eroe ottavianese Gaetano Montanino

Dopo i vandali installata nuova targa per l’eroe ottavianese Gaetano Montanino

OTTAVIANO. Nel nome di Gaetano Montanino, vittima innocente della criminalità, la Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania, *l’Associazione Gioventù Cattolica* (Asso.Gio.Ca), insieme a Libera e al Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, hanno svelato la targa posta all’interno del Chiostro di Sant’Eligio, dedicata a Gaetano, dopo l’ennesimo episodio che aveva deturpato la targa posta nei giardini di Via Marina. Il luogo della memoria sarà curato da *Asso.Gio.Ca* e dalle giovanissime e dai giovanissimi studenti dell’Istituto Comprensivo “Campo del Moricino”.

Alla cerimonia hanno preso parte Lucia, vedova di Gaetano, don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Pol.i.s., Gianfranco Wurzburger, presidente di Asso.Gio.Ca, l’assessore al Bilancio del Comune di Napoli, Pier Paolo Baretta, l’assessore alla Sicurezza, Legalità, Immigrazione della Regione Campania, Mario Morcone, la direttrice dell’istituto Comprensivo “Campo del Moricino”, Giuliana Zoppoli e il direttore dell’Istituto Minorile di Nisida, Gianluca Guida. Un momento che ha ribadito l’esigenza di ricordare le vittime innocenti, contro ogni forma di violenza, che provenga dalle mafie o dalle cosiddetta criminalità comune, perché la memoria condivisa è capace di trasformare la società all’insegna della giustizia, del benessere sociale e della legalità.

Gaetano Montanino, aveva 45 anni, viveva ad Ottaviano con la sua famiglia e lavorava come guardia giurata particolare La sera del 4 agosto 2009 fu ucciso a piazza Mercato a Napoli mentre era in servizio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti