mercoledì 30 Novembre 2022
HomeAttualitàEdenlandia. Domani presidio dei sindacati e lavoratori davanti al Comune

Edenlandia. Domani presidio dei sindacati e lavoratori davanti al Comune

NAPOLI. Sembrava in via di definizione la lunga e tortuosa vicenda del fallimento di Edenlandia, il parco dei divertimenti di Napoli chiuso ormai da mesi e con i lavoratori in cassa integrazione. Ed invece a complicare la soluzione positiva della procedura fallimentare si è aggiunta la storia delle dimissioni del presidente della Mostra D’Oltremare, Andrea Rea, che sta di fatto complicando le cose.

“Questo stallo in cui ci troviamo – tuona Massimo Taglialatela, segretario generale Uilcom Campania, l’Organizzazione maggiormente rappresentativa tra i lavoratori del parco dei divertimenti di Fuorigrotta – può di fatto determinare il ritiro dell’unica offerta finora pervenuta fuori gara, è bene ribadirlo – chiarisce l’esponente sindacale – alla Curatela fallimentare che, a quel punto, non potrebbe far altro che chiudere con esito negativo la procedura e mettere in liquidazione il Parco svendendo tutto, licenziando i lavoratori e mettendo nel peggiore dei modi la parola fine a questa brutta pagina per la storia del lavoro nella nostra città”.
Per questo, domattina dalle 10,30 alle 13,30 la Uil e le altre Organizzazioni presenti tra i lavoratori del Parco saranno in presidio dinanzi Palazzo San Giacomo per chiedere un incontro urgente al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.
Le OO.SS. unitamente alle Rsa ed ai lavoratori annunciano un presidio negli stessi orari anche per lunedì 8 dinanzi alla Regione Campania e mercoledì 10 dinanzi alla Camera di Commercio allo scopo di sensibilizzare sulla necessità di ricomporre immediatamente il Cda dell’Ente Mostra D’Oltremare bloccato dopo le dimissioni del Presidente Rea, cosa che consentirebbe alla cordata di imprenditori di avere nuovamente un interlocutore con il quale definire gli ultimi dettagli per il “passaggio di cantiere” del bene e siglare quindi, dinanzi alla Curatela ed al Giudice Nicola Graziano della sezione fallimentare del Tribunale di Napoli che detiene il fascicolo del procedimento fallimentare della Parks&Leisure, il definitivo contratto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti