giovedì 13 Giugno 2024
HomeComunicati stampaFederalismo e autonomia fiscale, Longobardi:"Giù le mani dalla Campania"

Federalismo e autonomia fiscale, Longobardi:”Giù le mani dalla Campania”

ALFONSO LONGOBARDI: GIÙ LE MANI DALLA CAMPANIA !
Federalismo e autonomia fiscale, Campania a rischio. Appello alla mobilitazione

Il Consigliere regionale della Campania, Alfonso Longobardi, Presidente dell’Associazione ‘Sviluppo e Territorio’, rivolge un appello a tutti i Cittadini in merito alla imminente riforma del federalismo fiscale. Ecco di seguito il testo della nota di Longobardi:

«Carissimi Concittadini,
il dibattito politico si sta concentrando su temi molto delicati che sono: il Federalismo e l’autonomia fiscale delle Regioni. Dopo i referendum del 2017, la Lombardia ed il Veneto rivendicano più autonomia sul materie in cui oggi la Potestà legislativa è condivisa tra Stato e Regioni. La questione è soprattutto economica: se dovesse andare in porto la Riforma nei termini proposti dal Nord, circa 100 miliardi di euro sarebbero messi in discussione e utilizzati secondo una nuova distribuzione tra le varie Regioni. Potrebbero restare laddove il Pil e la ricchezza prodotta sono maggiori: si calcola che possano essere circa 70/80 miliardi di euro in più alla sola Lombardia, almeno 20/30 miliardi in più al Veneto.

Tutto ciò comporterebbe gravissimi rischi per il Sud e per la Campania. Servizi essenziali come Sanità, Politiche Sociali, Trasporti sarebbero messi fortemente in discussione determinando una catastrofe per le Nostre Comunità.
In Consiglio Regionale della Campania ho denunciato con forza questi problemi: occorre far sentire la Nostra voce affinché la Riforma possa essere attuata ma con modalità completamente diverse. Siamo pronti alla concorrenza con gli Amici del Nord ma a patto che vengano concesse pari condizioni ai blocchi di partenza.

Il Sud e la Campania non vogliono assistenzialismo ma equità fiscale e giustizia sociale. Ritengo indispensabile agire e occorre una mobilitazione pubblica in difesa della Nostra regione.
Tra poche settimane il Consiglio dei Ministri discuterà un Disegno di Legge per concretizzare la Riforma nei termini richiesti da Lombardia e Veneto e dalle Regioni del Nord.
Non possiamo accettare come Campani e come meridionali che il procedimento avviato dalle Regioni del Nord (sulla maggiore autonomia legislativa, amministrativa, finanziaria e fiscale) pregiudichi le ragioni di solidarietà sociale, perequazione, redistribuzione delle risorse e comprometta le prestazioni a favore di tutti i Cittadini. Conto sul Tuo fattivo sostegno, per partecipare con me ad una pubblica manifestazione da svolgersi tra poche settimane sul territorio.

Intanto domani, Venerdì 11 gennaio, in rappresentanza della Campania, sarò a Cosenza con altri consiglieri di Puglia, Calabria, Basilicata e Molise perché la Nostra battaglia è comune a quella delle Regioni del Sud, in difesa del Meridione».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche