martedì 16 Aprile 2024
HomeAppuntamentiFlash mob #sardine, anche "Napoli non si Lega"

Flash mob #sardine, anche “Napoli non si Lega”

NAPOLI. Appuntamento per sabato 30 novembre alle 19 a Piazza del Gesù Nuovo con il flash mob #sardine.

Anche “Napoli non si Lega”, dopo il flash mob #sardine nato spontaneamente a Bologna per contestare Matteo Salvini, ex ministro dell’Interno e leader della Lega, durante la presentazione della candidatura di Lucia Borgonzoni a presidente della regione Emilia Romagna, anche nella città partenopea si terrà la stessa manifestazione. L’appuntamento è previsto per sabato 30 novembre alle 19 in Piazza del Gesù Nuovo . Il flash mob nato a Bologna in Piazza Maggiore il 14 novembre, ha registrato ben 15mila presenze e si sta ripetendo in vari posti d’Italia sempre con il fine di contestare pacificamente Salvini. Infatti neanche la pioggia ha fermato le 7mila persone che si sono radunate sotto migliaia di ombrelli a Modena. Sono tanti gli appuntamenti con le #sardine in programma nei prossimi giorni in diverse città italiane.

Intanto gli organizzatori fanno sapere che anche la manifestazione napoletana sarà pacifica come quelle che l’hanno preceduta, senza nessun slogan offensivo ma solo con delle sardine in mano (vere o disegnate), diventate, ormai, il simbolo di questa enorme “catena umana” che si sta estendendo da nord a sud.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche