mercoledì 22 Maggio 2024
HomeCronacaFucili e polvere da sparo, arsenale da caccia in casa: arrestato 57enne

Fucili e polvere da sparo, arsenale da caccia in casa: arrestato 57enne

SOMMA VESUVIANA. Un arsenale da caccia in casa, dai fucili alla polvere da sparo: arrestato 57enne. Si chiama Carmine Auriemma, l’uomo arrestato dai carabinieri della locale stazione questa mattina.

In casa il 57enne deteneva un vero e proprio arsenale da caccia: fucili, cartucce da caccia, polvere da sparo, reti, richiami, finanche volatili morti. L’intero equipaggiamento illegale è stato scoperto e sequestrato dai militari dell’arma. Un’operazione congiunta svolta con i colleghi del 7° Nucleo elicotteri di Pontecagnano (Sa) e del personale dell’Ente nazionale protezione animali, che hanno, infine, arrestato l’uomo con l’accusa di detenzione illegale di arma da fuoco e divieto di uccellagione.

17-11-2016-somma-vesuviana-fucili-caccia-1
17-11-2016-somma-vesuviana-fucili-caccia-1

Nel corso della perquisizione nell’abitazione di Carmine Auriemma, i carabinieri hanno trovato un fucile da caccia con matricola abrasa, un fucile rudimentale a colpo singolo (per cartucce da caccia), 270 cartucce, 400 grammi circa di polvere da sparo, reti, trappole, richiami per uccelli, un impianto acustico, tutta l’attrezzatura per il caricamento delle cartucce e, infine, 170 volatili di varie specie – alcune delle quali protette – già abbattuti e pronti per la messa in commercio. Il 57enne è stato sottoposto alla detenzione domiciliare.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche