giovedì 18 Aprile 2024
HomeAttualitàFujenti a Sant'Anastasia, "Ha funzionato il piano di sicurezza"

Fujenti a Sant’Anastasia, “Ha funzionato il piano di sicurezza”

Nella giornata di ieri, in occasione della consueta manifestazione dei “Fujenti” del Lunedì in Albis nel comune di Sant’Anastasia, il piano di sicurezza, condiviso in Prefettura, ha funzionato in maniera ottimale, consentendo il regolare svolgimento dell’evento, cui hanno partecipato decine di migliaia di fedeli provenienti da tutta la Regione.
Il predetto piano è stato definito nel corso di una riunione convocata dal Prefetto di Napoli, Michele di Bari, cui hanno partecipato il Sindaco del Comune di Sant’Anastasia e il Comandante della Polizia Municipale, nonché rappresentanti delle Forze dell’Ordine e della specialità stradale, dei Vigili del Fuoco e dell’Asl.
Tutti i convenuti hanno condiviso le azioni previste nel piano, finalizzate a coniugare le esigenze dei numerosi pellegrini e quelle della comunità locale, mediante l’adozione di idonee misure sia di safety che di security.
La questione, per quanto riguarda specificamente i profili relativi all’ordine e alla sicurezza pubblica, è stata inoltre esaminata nell’ambito delle ultime sedute del Comitato Provinciale per l’Ordine e la sicurezza Pubblica, nel corso delle quali sono stati affrontati tutti i possibili risvolti che una manifestazione di tale entità avrebbe potuto comportare.
Il prefetto Michele di Bari ringrazia le forze dell’ordine e tutti gli attori che hanno garantito il perfetto funzionamento del piano di sicurezza predisposto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche