giovedì 9 Luglio 2020
Home Cronaca Furti e danni alla chiesa di Santa Maria del Pozzo

Furti e danni alla chiesa di Santa Maria del Pozzo

Somma Vesuviana. Un furto nella notte e danneggiamenti a porte e cancellate di alcune stanze del complesso monumentale trecentesco di Santa Maria del Pozzo a Somma Vesuviana. Ancora non è chiaro cosa abbiano portato via i malviventi, ma hanno danneggiato anche la sede dell’associazione “Gli amici di San Francesco” che si trova proprio in alcuni locali di proprietà della Chiesa.

A darne notizia allarmati, sono stati in mattinata alcuni dei soci dell’associazione dedicata al santo Patrono d’Italia, notizia poi confermata anche dai frati stessi. “Purtroppo alcuni sconosciuti sono entrati la notte scorsa ed hanno fatto molti danni mettendo un po’ tutto a soqquadro”, raccontano i francescani, “ hanno forzato le porte d’ingresso, ma non sono saliti al piano superiore dove noi dormiamo, fortunatamente. Non è la prima volta che veniamo ‘visitati’ dai ladri e ogni volta riscontriamo una forte omertà. E’ strano che intorno alla chiesa ci siano tante case eppure nessuno vede o sente mai nulla, né si sente in dovere di allertare le forze dell’ordine. Stessa cosa anche per chi frequenta la zona e viene in chiesa, nessuno sembra sapere nulla. Questa cosa ci preoccupa, abbiamo il presentimento che possano ritornare una di queste notti anche utilizzando alcune impalcature che sono nei pressi del convento e potrebbero entrare facilmente dalle finestre. Per questo chiediamo maggiore sorveglianza”. Alla fine, dunque, i malviventi hanno rotto un cancello che si trova proprio sulla facciata della chiesa ed hanno messo sottosopra la stanza affidata in gestione all’associazione. In passato episodi di furti e danneggiamenti si erano già verificati. “Si”, aggiungono i frati, “Venivano prese di mira le automobili parcheggiate sul sagrato durante le messe, e in quel caso aumentarono i controlli e la sorveglianza da parte delle forze dell’ordine, vorremmo tornare ad avere alta l’attenzione da parte di tutti”. Probabile che l’episodio dell’altra notte sia riconducibile a bande di sbandati o tossicodipendenti, in effetti nella struttura ecclesiastica e gli stessi frati non hanno beni economici cospicui o preziosi di qualche genere.
Amareggiati comunque i sacerdoti per quanto è avvenuto: “Dovremmo capire che la Chiesa è di tutti e quindi quando ci sono questi episodi e come se rubassero in casa di ognuno di noi. Pertanto, non bisognerebbe temere nulla, ma dire quel che si sa”. E la sicurezza del popoloso quartiere di Santa Maria del Pozzo, giusto un anno fa, era tornata nuovamente argomento di denuncia da parte dei negozianti della zona che avevano fatto appello al Comune chiedendo la videosorveglianza. “L’amministrazione comunale valuti la possibilità di mettere telecamera in zona”, avevano scritto i commercianti in una lettera, “Viviamo la giornata con paura e ansia che possa accadere qualcosa di pericoloso, non riusciamo a rimanere aperti fino alle 20 per non incorrere in brutte sorprese, magari anche un passaggio in più delle pattuglie dei carabinieri potrebbe essere un deterrente per i malintenzionati”.

DA CRONACHE DEL VESUVIANO DEL 12 APRILE

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Sequestrati 1 milione di accessori da fumo senza autorizzazioni

Napoli. Il I Gruppo della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di quattro distinti interventi, ha sequestrato circa 1 milione di accessori per...

Casamarciano. Medico di base va in pensione: 1500 persone senza assistenza

Casamarciano. Il medico di famiglia va in pensione ed oltre 1500 pazienti di Casamarciano restano senza assistenza. A denunciare il gravissimo disservizio è il sindaco...

Somma. Il sindaco annuncia: “Si è svegliato il tabaccaio”

Somma Vesuviana. Arrivano buone notizie che in tante persone hanno atteso per ore a Somma Vesuviana. "Il quadro clinico di Tommaso R. è in...

Finti poveri per i buoni spesa, dopo segnalazioni della Commissione blitz della Finanza

Calvizzano. Dopo un attento lavoro posto in essere presso il comune di Calvizzano, la Commissione straordinaria, guidata dal vice Prefetto Luca Rotondi, ha segnalato...

Sant’Anastasia. Enzo Iervolino è il candidato sindaco del centrosinistra

Sant'Anastasia. Dopo settimane di trattative il centrosinistra scioglie la riserva e candida l'ex sindaco Enzo Iervolino. A comunicare la decisione è proprio...
- Advertisment -