sabato 24 Settembre 2022
HomePoliticaGiudice di Pace a Ottaviano, l'appello del sindaco: Evitare la chiusura

Giudice di Pace a Ottaviano, l’appello del sindaco: Evitare la chiusura

OTTAVIANO.Giudice di Pace ad Ottaviano, l’appello del sindaco Luca Capasso: “Evitare la soppressione degli uffici”. Dopo l’appello espresso dal presidente del Consiglio Forense degli avvocati di Nola, Francesco Urraro, è intervenuto anche il primo cittadino del Comune di Ottaviano affinché si scongiuri la chiusura degli uffici.

L’amministrazione comunale di Ottaviano ha scritto da tempo al ministro della Giustizia, Andrea Orlando, per chiedere un intervento del Governo che scongiuri la soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace ad Ottaviano. Lo fa sapere il sindaco Luca Capasso, che spiega: “Lo stesso documento inviato al ministro è stato mandato anche all’Ordine degli Avvocati di Nola, il cui presidente oggi lancia un appello ad Orlando. Prendiamo atto con piacere di questa convergenza e ci auguriamo che possa servire ad evitare un danno enorme, sia per Ottaviano che per una grossa porzione del territorio vesuviano”.

Aggiunge Capasso: “Il Giudice di Pace è un presidio di legalità: la sua presenza ad Ottaviano è opportuna ed utile dal punto di vista organizzativo. La sua soppressione sarebbe un vero problema: confidiamo in un atto di responsabilità da parte del Ministro”

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti