domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaGiulio Gerli (Alleanza Verdi e Sinistra), crisi energetica: andare oltre il gas...

Giulio Gerli (Alleanza Verdi e Sinistra), crisi energetica: andare oltre il gas e guardare al futuro con strategie durature

La crisi energetica, che a breve si farà sentire con tutta la sua veemenza, va combattuta oltre il problema della scarsità del gas. Ne è convinto Giulio Gerli, candidato nella lista Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera dei Deputati, alle prossime elezioni del 25 settembre. “Occorre puntare a strategie di medio e lungo periodo, come incentivare nel nostro Paese le comunità energetiche di auto consumo a chilometro zero, dotate di accumulatori per la notte – spiega – si tratta di uno strumento necessario per sopperire alla rete di distribuzione in Italia che e sottodimensionata, per cui è complicato produrre energia a migliaia di chilometri di distanza dall’utente finale”.

L’imprenditore di Striano – che è candidato nel collegio plurinominale Campania 1 – P02 (insieme con Fiorella Zabatta, presidente del Consiglio federale nazionale, e del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli) – aggiunge: “L’Europa, inoltre, deve dotarsi di una vera produzione energetica comune che possa vincere le sfide lanciate dalla globalizzazione”. Per attuare tali strategie, tuttavia, l’Italia deve essere pronta e farlo in fretta. “È arrivato il momento di prendere posizioni nette in tema di politica economica: è la nostra ultima possibilità – afferma Gerli – innanzitutto dobbiamo sfatare un pericoloso pregiudizio culturale del nostro Paese, che vede troppo spesso un procedimento costoso in tutto ciò che è “green”, invece – conclude – economia ed ecologia non sono antagoniste ma due facce della stessa medaglia. Il “green” oggi è l’unica economia che funziona. È l’unica economia che produce reddito, lavoro e sostenibilità sociale”.

I comuni della provincia di Napoli devono camminare mano nella mano e raggiungere l’obiettivo con Giulio Gerli alla Camera dei Deputati.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti