venerdì 14 Giugno 2024
HomePolitica"Il Sud che conta in Europa", appuntamento il 21 al Comune...

“Il Sud che conta in Europa”, appuntamento il 21 al Comune di Sant’Anastasia

Martedì 21 maggio alle 18.00 si terrà, presso l’aula consiliare del comune di Sant’Anastasia il convegno sul SUD che conta in Europa, Contro l’Autonomia differenziata.

Il disegno di legge sull’Autonomia differenziata, così come è stato concepito, impatterà sulle nostre vite e sulla gestione di materie per noi fondamentali e sensibili, come la Sanità e l’istruzione, già penalizzate nel Sud Italia. Inoltre è destinato a cambiare per sempre i connotati della nostra Repubblica ed anche in maniera irreversibile.

L’incontro di domani spiegherà le ragioni della forte opposizione al disegno Calderoli sull’Autonomia già approvato in Senato e da aprile in discussione alla Camera.

La Lista Stati Uniti d’Europa si pone a favore di un SUD più forte in una Europa più forte. Perché solo un’Europa più forte e coesa può difendere la propria economia ed il proprio equilibrio in un contesto geopolitico sempre più destabilizzato.

Ne discuteranno l’avvocato Antonio del Vecchio, l’esponente socialista Felice Iossa, Andrea Ceriello del direttivo locale PSI e soprattutto i candidati della lista Stati Uniti d’Europa la professoressa Caterina Miraglia ed il capolista per la circoscrizione SUD Enzo Maraio, segretario nazionale del Partito Socialista.

Modera l’incontro Tonia Panico

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche