lunedì 20 Maggio 2024
HomeCronacaIndagini dei vigili su sversamenti di amianto in strada

Indagini dei vigili su sversamenti di amianto in strada

Sant’Antimo. In corso le ricerche dei responsabili e informata la Procura.
Nel corso dei controlli atti a individuare i responsabili di abbandono di rifiuti, gli uomini della polizia locale di Sant’Antimo hanno rinvenuto in una strada periferica della città delle lastre contenenti cemento amianto.

Gli agenti si sono subito attivati per la messa in sicurezza dell’area secondo le linee guida contenute nel patto per la terra dei fuochi. Scattate le ricerche rivolte ad individuare i responsabili, sono stati sanzionati tre soggetti per mancato rispetto delle regole relative al rispetto dell’ambiente. Subito è stata informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale per violazione dell’articolo 192 del codice dell’ambiente. Resta sempre alta la guardia degli uomini del Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, che a seguito delle attività espletate in difesa dell’ambiente, hanno sanzionato solo per l’anno scorso circa cento soggetti inquinatori ed effettuato controlli a tappeto su aree di cantiere, esercizi commerciali, condomini, e altro. Dalla sede del comando un messaggio ai cittadini che vedono veicoli o i soggetti responsabili di condotte illecite, un invito a segnalare numeri di targa o altro che aiuterebbe gli operatori di polizia. A seguito delle attività effettuate dalla data di insediamento del Comandante Chiariello, ottimi i risultati delle attività in difesa dell’ambiente, contando in 1160 le sanzioni per mancata raccolta differenziata e abbandono rifiuti, in 184 i terreni ripuliti tenuti in condizioni igienico sanitarie precarie, in 1510 gli esposti e segnalazioni trattate, in 7 le discariche sequestrate, in 3 i sequestri di autoriparatori e lavaggi con oltre ottantamila euro di verbali elevati, in 28 i soggetti denunciati, in 2 gli arrestati per crimini ambientali. A seguito di tali attività, si è beneficiati di fondi di finanziamento di altri enti che permetteranno di utilizzare risorse non comunali per l’implementazione dei controlli.
Dal Comando, 06.02.2016

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche