lunedì 20 Maggio 2024
HomeCronacaSulla festa dei bimbi vigila la polizia municipale

Sulla festa dei bimbi vigila la polizia municipale

Sant’Antimo. Ieri si è tenuta la manifestazione di Carnevale organizzata da diverse scuole del territorio e fortemente voluta dall’amministrazione comunale santantimese.

Tra bambini, corpo docenti e genitori, si contavano in circa quattromila le persone che hanno aderito all’evento e che hanno attraversato le varie strade del territorio per poi confluire nel piazzale antistante la casa comunale di via Roma. A garantire la sicurezza e incolumità dei bambini, oltre ai docenti e genitori, vi erano gli agenti della polizia locale, coordinati dal Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, che si è avvalso della preziosa collaborazione dei ragazzi dell’Associazione Nazionale Carabinieri e della AEOP, Associazione Europea Operatori di Polizia. Gli agenti, si sono posizionati sui vari punti critici del territorio accompagnando i bambini. Inizialmente, non poche sono state le difficoltà trovate. Infatti, prima dell’arrivo del corteo, è stata notata un’auto con portiere aperte all’interno del piazzale antistante la casa comunale priva di assicurazione, lì ferma dalla notte precedente. Questa è stata subito rimossa.
Prima del passaggio del corteo, gli agenti hanno elevato venti contravvenzioni a carico degli indisciplinati automobilisti che pretendevano di transitare nelle strade dove era previsto il passaggio del corteo, nonché per sosta su strisce di attraversamento pedonale. Pugno duro anche nei confronti dei venditori ambulanti nei cui confronti sono state elevate varie contravvenzioni con sgombero dell’area. Nei pressi della casa comunale anche una volante della Polizia e una pattuglia dei Carabinieri. Manifestazione ampiamente riuscita e ampio spirito di civiltà manifestato da tutti i partecipanti che hanno ringraziato gli organizzatori e le forze di polizia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche