martedì 20 Febbraio 2024
HomeSenza categoriaInnovaway per il Santobono Pausilipon: un dono goloso ai piccoli pazienti per...

Innovaway per il Santobono Pausilipon: un dono goloso ai piccoli pazienti per il Natale

Napoli- Innovaway, gruppo leader nel settore della digital transformation guidato da Antonio Giacomini, conferma anche quest’anno il suo legame con la Fondazione Santobono Pausilipon di Napoli. Dopo la donazione di un macchinario ad alta tecnologia nel 2021, la società specializzata in soluzioni e servizi ICT innovativi continua il suo impegno nel sociale con un nuovo gesto di solidarietà: la donazione di panettoni artigianali Caflisch – antico forno e raffinata pasticceria napoletana con duecento anni di storia alle spalle – alla Fondazione che assiste da sempre nelle sue strutture i piccoli pazienti provenienti da ogni parte d’Italia.

“La vicinanza e l’impegno verso le comunità e i contesti in cui operiamo sono parte integrante del nostro Dna aziendale. Dopo aver contribuito con un macchinario fondamentale per la diagnostica a migliorare gli standard di cura e ridurre i tempi di attesa nelle strutture ospedaliere pediatriche del territorio, anche quest’anno vogliamo sottolineare il lato umano del nostro impegno attraverso la distribuzione dei panettoni. Un gesto simbolico di solidarietà, con l’obiettivo di portare un sorriso e conforto ai piccoli pazienti e alle loro famiglie in un periodo speciale come le festività natalizie”, ha dichiarato il Ceo di Innovaway, Antonio Giacomini, che ha consegnato personalmente il goloso omaggio firmato Caflisch al direttore della Fondazione Santobono Pausilipon Onlus Flavia Matrisciano.

Il Gruppo italiano Innovaway, con più di 1000 dipendenti e un fatturato di oltre 50 milioni di euro, rilancia così il suo impegno sul territorio, contribuendo concretamente attraverso la mission solidale ad iniziative di responsabilità sociale che rispondono ai bisogni della comunità.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche