giovedì 13 Giugno 2024
HomeArte & CulturaInnovazione e sicurezza per i beni culturali: convegno ad Angri il 27...

Innovazione e sicurezza per i beni culturali: convegno ad Angri il 27 maggio

Il Comune di Angri e CM Advisor, è lieto di annunciare il
convegno “Cultura innovativa in sicurezza”, che si terrà il 27 maggio
2024 alle ore 9:30 presso il Castello Doria. Questo evento si inserisce
nell’ambito del “Maggio dei Monumenti – Angri Città d’Arte” e gode del
patrocinio morale del Ministero del Turismo, ENIT Agenzia Nazionale del
Turismo, SIAE e Rai Campania.

Il convegno mira a mettere in luce l’importanza della cultura e il
valore inestimabile dei Beni Culturali presenti in tutta Italia, con un
focus particolare su Angri. Verranno esaminati i progressi e le attività
del Nucleo campano dei Carabinieri per la tutela dei Beni Culturali,
nonché le nuove tecnologie e le innovazioni digitali che consentono una
fruizione sempre più accessibile dei nostri patrimoni culturali, anche a
distanza. L’obiettivo è avvicinare i giovani e promuovere una visione
green.

Ad aprire il tavolo saranno il Sindaco di Angri, Ing. Cosimo Ferraioli,
e l’Assessore alla Cultura, Mariagiovanna Falcone. Seguiranno interventi
significativi dei Carabinieri del Nucleo regionale per la Tutela del
Patrimonio Culturale, che illustreranno le loro attività di protezione e
recupero dei beni culturali. Successivamente, lo studioso di storia e
beni culturali Giancarlo Forino, suor Halina Furtak per la congregazione
delle Suore Battistine, il prof Giorgio Ventre dell’Apple Academy
dell’Università Federico II, Rosario Corrado Mancino, founder di eTrinus
e il prof. dr. Antonio Giordano, membro della NIAF The National Italian
American Foundation, apporteranno il loro contributo sul tema.

Il convegno rappresenta un’opportunità unica per approfondire il tema
della cultura in chiave moderna e sicura, mettendo in evidenza come la
tecnologia possa essere un alleato fondamentale per la salvaguardia e la
promozione del nostro patrimonio culturale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche