sabato 4 Dicembre 2021
HomePoliticaInquinamento: il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi dispone la chiusura cava località...

Inquinamento: il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi dispone la chiusura cava località Olivella

Egea - Black Friday

CASAMARCIANO- Polveri sottili ed inquinamento sonoro. Il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi dispone la chiusura della cava di località Olivella.

Provvedimento anti inquinamento. Il primo cittadino ha ordinato alla società Edilcalcestruzzo Srl di Atripalda di “cessare tutte le attività imprenditoriali esercitate presso e nella cava estrattiva sita in località Olivella” sino all’adempimento delle prescrizioni previste dall’ente da lui amministrato.
L’ordinanza è stata emessa a seguito delle numerose proteste dei cittadini residenti nell’area a ridosso della cava, in particolare nella frazione “Schiava”, che lamentano da tempo, sia con esposti formali che verbali, l’eccessiva produzione “di polveri sottili e diffuse” e l’inquinamento “sonoro e ambientale” prodotto dalla cava.
Sul posto sono state compiute delle verifiche che hanno confermato la necessità dell’amministrazione comunale di “adottare con urgenza i provvedimenti più opportuni per la tutela e la salvaguardia anche provvisoria di beni costituzionalmente presidiati quali il diritto alla salute, alla salubrità dell’ambiente”.
Nell’atto, l’ente ordina alla società l’adempimento di due prescrizioni: l’ottenimento dell’Aua, l’autorizzazione in materia di emissioni in atmosfera, e l’esibizione della certificazione comprovante il rispetto dei valori previsti dalla legge in materia di emissioni ambientali anche acustiche.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti