giovedì 29 Luglio 2021
HomeNewsIntera famiglia in manette nel napoletano. Scopri perchè

Intera famiglia in manette nel napoletano. Scopri perchè

Arrestate dai Carabinieri 2 famiglie e un elemento ritenuto vicino alla criminalità organizzata per detenzione di droghe. In diversi posti della loro villetta erano nascosti panetti di coca, hashish e marijuana.

Durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Boscoreale hanno arrestato 8 persone per detenzione a fini di spaccio di un ingente quantitativo di droghe.

In manette i componenti di due nuclei familiari residenti in un villino a 2 livelli nella periferia di Boscoreale e Giovanni Tufano, 37enne di Terzigno, già noto alle forze dell’ordine e ritenuto elemento vicino al clan  “Aquino – Annunziata”, attivo tra Boscoreale e Scafati.

Fermati anche Giuseppe Terlino (41), Fabio Terlino (18, già noto alle forze dell’ordine), Paolo Terlino (43, già noto alle forze dell’ordine), Maria Lambro (42), Letizia Terlino (51enne), Daniela Mazo (26enne) e Mario Mazo (25enne), tutti abitanti della villetta.
Tutto è iniziato quando i carabinieri hanno controllato Tufano alla guida di un’ Audi A3. Perquisendolo, lo hanno trovato in possesso di circa 20 gr. di marijuana e 800 euro in contante, ritenuti provento di attività illecita.
Estendendo la perquisizione alla villetta da cui era uscito, i militari hanno scovato altri 18 grammi di marijuana e 30 di cocaina, divisi in dosi e nascosti in alcuni pacchetti di sigarette lasciati in giro nell’abitazione come pacchetti  insospettabili.

All’interno della legnaia poi, sotterrato a circa 60 cm di profondità, c’era un panetto di cocaina termosigillato del peso di circa 1,3 kg.

Nascosti in 2 bidoni trovati nei magazzini pertinenti all’abitazione c’erano, inoltre, 10 panetti di hashish del peso di 100 gr. ciascuno, tutti contrassegnati dal marchio “best 1”, e 1,4 kg. di marijuana, oltre a vario materiale per il confezionamento.

Gli 8 arrestati sono stati giudicati con rito per direttissima. A Tufano è stato applicato il divieto di dimora nella provincia di Napoli. Per Fabio e Giuseppe Terlino è scattato il divieto di dimora a Boscoreale. Per i restanti il giudice ha convalidato gli arresti, ma non ha disposto l’applicazione di misure cautelari.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti