lunedì 26 Febbraio 2024
Homedal MondoIrrompe in un asilo nido e fa strage, uccisi 25 bambini

Irrompe in un asilo nido e fa strage, uccisi 25 bambini

E’ di 35 morti, fra loro 25 bambini, il drammatico bilancio di una strage compiuta in un asilo nel nord-est della Thailandia per mano di un ex poliziotto che alla fine si è tolto la vita dopo aver ucciso anche la moglie, il figlio, e altri familiari.

Lo riportano i media thailandesi.

L’uomo, armato di pistola e coltello, aveva fatto irruzione nell’asilo nido, nella città settentrionale di Na Klang, colpendo bambini ed adulti.

I piccoli rimasti uccisi nel raid avevano tra i due e i tre anni, hanno riferito le forze dell’ordine.

L’aggressore è fuggito con un’auto e ha investito diversi pedoni. Infine ha ucciso la sua famiglia e poi si è tolto la vita.

L’uomo aveva 34 anni ed era un ex poliziotto che era stato licenziato dalla polizia l’anno scorso per essere risultato positivo a un test-antidroga, scrivono i media thailandesi, aggiungendo che l’uomo aveva un problema di dipendenza dalla metanfetamine. Il processo all’ex agente sarebbe dovuto iniziare proprio domani.

     

    Abbiamo bisogno di un piccolo favore

    Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

    Articoli recenti

    Rubriche