venerdì 24 Maggio 2024
HomeAppuntamenti“Italiani & Migranti, Giovani & Solidali”, parte il progetto a Sarno

“Italiani & Migranti, Giovani & Solidali”, parte il progetto a Sarno

SARNO. L’associazione Gorèe Onlus organizza, giovedì 30 giugno 2016, alle 10.30, presso la sala Consiliare del Comune di Sarno (SA), in piazza IV novembre 1, l’incontro di studio intitolato “Le sfide della solidarietà e della cittadinanza attiva in tempo di crisi”.

Nell’occasione sarà presentato il progetto “Italiani & Migranti, Giovani & Solidali”, promosso grazie al cofinanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del servizio Civile Nazionale, a valere sull’Avviso “Giovani per il sociale.”

Introdurrà e modererà l’evento Giancarlo Cursi dell’Università Pontificia Salesiana. saluterà gli intervenuti il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora. Interverranno Enzo Marrafino del dipartimento formazione della Cisl, che parlerà di “lavoro, tra precarietà e progetto di vita”; Salvatore D’Angelo del Progetto Policoro, sul tema “speranze e timori dei giovani dell’Agro”. Francesca Postiglione dell’associazione Gorèè Onlus presenterà il progetto “Italiani e Migranti, Giovani e Solidali”. Concluderà i lavori la coordinatrice di progetto, Anna Rufino.

L’obiettivo generale  del progetto “Italiani & Migranti, Giovani & Solidali” è la promozione dei valori del volontariato, offrendo ai giovani dai 14 ai 35 anni la possibità di impegnarsi in un futuro professionale nel settore del privato sociale,  potenziando l’associazionismo giovanile, creando occasioni di incontro e scambio culturale nelle varie città della Valle del Sarno, accrescendo nei giovani e nella comunità locale la cultura dell’accoglienza e dell’integrazione nelle diversità, diffondendo soprattutto nella fascia degli adolescenti e dei più giovani i valori dell’amicizia e della tolleranza reciproca.

L’associazione Gorée Onlus offre da anni servizi di accompagnamento, assistenza, consulenza e formazione  sul territorio dell’Agro Nocerino – Sarnese, privilegiando, in modo mirato, le risposte ai bisogni della popolazione migrante, femminile e giovanile. Si occupa, in particolare, di assistenza socio-assistenziale a persone in stato di particolare bisogno, a tutela dei minori e delle donne a rischio di devianza e di sfruttamento lavorativo e sessuale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche