martedì 28 Maggio 2024
HomeAttualitàLa LIPU salva cinque cardellini dal "contrabbando"

La LIPU salva cinque cardellini dal “contrabbando”

La lotta al traffico ed alla detenzione degli uccelli protetti dalla legge è una delle mission principali della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli). Il Cardellino, a Napoli, è storicamente la vittima principale dei circuiti illeciti del “contrabbando” di uccelli che viene, ancora oggi, predato dai bracconieri per essere immesso sia nel mercato partenopeo che quello oltre regione. Le Guardie Venatorie della LIPU di Napoli, coordinate dal Cav. Giuseppe Salzano, nell’ambito delle attività di contrasto al fenomeno, stanno attenzionando sistematicamente tutti i quartieri del capoluogo campano per individuare ed intervenire sui destinatari finali di questo mercato illecito.
In via Cupa del Principe, a ridosso del Cimitero di Poggioreale, le Guardie Lipu hanno intercettato un punto di presenza di cardellini “intrappolati” ed hanno immediatamente allertato la Centrale Operativa della Benemerita che ha provveduto all’invio di una pattuglia. I militari e le Guardie Venatorie hanno proceduto alla perquisizioni domiciliare del detentore dei Cardellini rinvenendone ben cinque. Gli uccellini sono stati immediatamente sequestrati ed inviati al Centro Recupero Animali Selvatici dell’ASL NA1 per tutti i controlli sanitari del caso e per essere sottoposti alla terapia riabilitativa al “volo libero”. Il “colpevole” è stato denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli per detenzione di fauna protetta e maltrattamento agli animali.
“Nel corso dei decenni, non abbassando mai la guardia, abbiamo decimato il mercato ed il sistema di traffico di cardellini che, da Napoli, immetteva centinaia di esemplari al mese nei circuiti nazionali di amatori, collezionisti e possessori di questi fantastici uccellini dal canto “prezioso” – dichiara l’Avv. Fabio Procaccini, Delegato LIPU di Napoli – il livello di contrasto si è alzato ed abbiamo, già da tempo, iniziato ad colpire l’ultimo anello del sistema: il singolo amatore. Anche chi compra un animale protetto dalla legge deve essere consapevole dei gravi rischi in cui incorre. Il plauso va all’Arma dei Carabinieri che da sempre supporta e partecipa incisivamente a questa mission.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche