mercoledì 5 Ottobre 2022
HomeCultura e SpettacoliL’arte colora di speranza la Metro di Chiaiano

L’arte colora di speranza la Metro di Chiaiano

NAPOLI. L’arte colora di speranza la Metro di Chiaiano. La prima pennellata è stata quella del sindaco Luigi De Magistris, che ha dato così il via all’ inizio dei lavori per trasformare in una vera e propria opera d’arte il Ponte della Metropolitana di Chiaiano.

Con la scritta “FIERI DI ESSERE NAPOLETANI”,  il 13 maggio scorso, il sindaco De Magistris ha inaugurato la tredicesima tappa del progetto “Oltre i Muri” che, ideato dall’Associazione “Let’s Think”, mira alla riqualificazione delle aree degradate attraverso processi partecipativi, d’integrazione sociale e culturale.
E’ il grigio che diventa colore: i 7mila metri quadri di cemento armato della Metro saranno dipinti con la tecnica dei murales, non solo da noti street artist ma anche da minori a rischio e dai diversamente abili.
Tra gli artisti impegnati: Lelia Andreoli, Marco Matta, Omar Mohamed, Raro, Teso, Gola, Snervantes, Valerio Tuccillo, che avranno il compito di realizzare quest’opera d’arte che dovrà rappresentare il simbolo di rinnovamento di periferie sempre più degradate, denigrate e abbandonate a sé stesse. Riqualificazione di un “ponte” che grazie all’ausilio della creatività farà da “ponte” verso la speranza.
Per chi volesse sostenere il progetto, che vede gli artisti impegnati a titolo completamente gratuito, potrà farlo on-line all’indirizzo:
https://www.indiegogo.com/projects/let-s-think-un-ponte-oltre-i-muri/

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti