mercoledì 24 Aprile 2024
HomeCronacaLiberata Silvia Romano, il papà: "Devo sentire la voce di mia figlia"

Liberata Silvia Romano, il papà: “Devo sentire la voce di mia figlia”

ROMA. Liberata la volontaria Silvia Romano, il premier Giuseppe Conte: “Grazie ai nostri servizi d’intelligence”.

“Lasciatemi respirare, devo reggere l’urto. Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100%”, le prime parole che il papà di Silvia Romano Enzo ha detto all’ANSA dopo la notizia della liberazione. La giovane 25enne milanese era stata rapita in Kenya il 20 novembre del 2018. “Devo ancora realizzare, mi lasci ricevere la notizia ufficialmente da uno dei mie referenti” le sue parole. Intanto a dare la conferma ufficiale il premier Giuseppe Conte, sui social scrive: “Silvia Romano è stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei nostri servizi di intelligence. Silvia, ti aspettiamo in Italia!”.  “Volevo darvi una buona notizia. Silvia Romano è libera” l’annuncio del ministro degli Esteri Luigi Di Maio “lo Stato non lascia indietro nessuno. Un abbraccio alla sua famiglia. E un grazie alla nostra intelligence, all’Aise in particolare, alla Farnesina e a tutti coloro che ci hanno lavorato”. “Una bellissima notizia, la sua prigionia è sempre stata una ferita e un dolore. Sapere che è stata liberata riempie di gioia” il commento del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche