giovedì 6 Ottobre 2022
HomeAppuntamentiGli studenti del "Colombo" riproducono musica d'autore

Gli studenti del “Colombo” riproducono musica d’autore

MARIGLIANO – Un viaggio nella musica d’autore, attraverso un recital, portato in scena dagli studenti del liceo ‘C. Colombo’ di Marigliano e diretto dalla professoressa Maria Grazia Manzo, sarà proposto sabato, alle ore 19,30, presso lo spazio antistante la scuola.

 Le allieve e gli allievi del Liceo statale scientifico, delle Scienze umane, Linguistico e Artistico ‘C. Colombo’ di Marigliano (Na), diretti dai professori Ciro Castaldo, Luigi Perrone, Stella Prisco e Mariacira Borrelli, si cimenteranno in un recital dall’ affascinante titolo: tante facce nella memoria, incontro con la musica d’autore italiana e internazionale dal dopoguerra a oggi. In questo spettacolo che sarà caratterizzato da dialoghi, monologhi, proiezioni video, esibizioni canore e coreografie, i giovani studenti vestiranno i panni, tra gli altri, di personaggi come Modugno, Dalla, Battisti, Fossati, Gaber, De André, Rino Gaetano, Gabriella Ferri, Mia Martini, Caparezza, Georges Brassens e gli IntiIllimani. L’idea dei docenti e dei ragazzi è quella di far rivivere il nostro recente passato attraverso le canzoni dei maggiori cantautori italiani e internazionali, effettuando una sorta di anamnesi dei sogni, delle speranze, delle illusioni ma anche degli errori, delle inquietudini di intere generazioni. I professori hanno avvertito la necessità di stimolare i ragazzi a curiosare nel nostro recente passato, spesso trascurato dai libri di storia, per recuperare quelle motivazioni, quell’entusiasmo che richiama all’impegno per la costruzione di un mondo migliore, di una società sempre più giusta e a misura d’uomo. L’intento, accolto con grande entusiasmo dagli allievi del liceo, non è stato quello di ricostruire un percorso storico, ma di cogliere con la tecnica del flashback attraverso la testimonianza e i testi di musicisti italiani e stranieri, il clima di quegli anni, il fermento intellettuale che trasformò l’Italia in un’officina di idee, di proposte che hanno contribuito a sprovincializzare la nostra cultura, non solo musicale, e a farla apprezzare in tutto il mondo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti