lunedì 24 Giugno 2024
HomeAttualitàMassa di Somma, Esposito chiede la rottamazione delle cartelle esattoriali

Massa di Somma, Esposito chiede la rottamazione delle cartelle esattoriali

Massa di Somma – Mancano ancora pochi giorni a disposizione dei comuni per aderire alla cosiddetta “rottamazione delle cartelle esattoriali”, la definizione agevolata delle cartelle di pagamento e degli atti di ingiunzione. La scadenza infatti è fissata per la fine del mese di luglio.

A Massa di Somma arriva dai banchi dell’opposizione l’appello di Salvatore Esposito, capogruppo della lista Movimento Cittadini per Massa di Somma, al sindaco Gioacchino Madonna, alla sua giunta e ai gruppi consiliari di maggioranza.

“Faccio appello al sindaco Madonna e alla sua maggioranza – ha dichiarato Esposito – affinchè anche Massa di Somma, così come stanno facendo molti comuni, possa aderire alla Rottamazione delle cartelle esattoriali. Offriamo al Sindaco e alla maggioranza il nostro supporto e voto favorevole affinché i cittadini massesi non si sentano cittadini di serie B”

“La rottamazione delle cartelle esattoriali è un provvedimento che va incontro alle esigenze dei massesi poiché li metterebbe in condizione di potersi definitivamente liberare delle tanto odiate ingiunzioni di pagamento con una rateizzazione e abbattere le sanzione – continua Salvatore Esposito –  C’è tempo fino a fine mese per votare in consiglio comunale un apposito regolamento, noi dai banchi dell’opposizione – ha concluso Esposito – non faremo mancare il nostro sostegno. Quando c’è da tutelare i massesi non ci siamo sempre”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche