domenica 26 Settembre 2021
HomePoliticaMocerino a Castel Volturno: "Contro la criminalità le istituzioni collaborino"

Mocerino a Castel Volturno: “Contro la criminalità le istituzioni collaborino”

CASTEL VOLTURNO (CASERTA). Ascoltare i territori sui temi della criminalità è quello che sta facendo Carmine Mocerino, Presidente della Commissione speciale Anticamorra e Beni confiscati del Consiglio regionale della Campania. Questa mattina è stato al Comune di Castel Volturno (Caserta) nel corso della “Campagna di ascolto territoriale sui temi della criminalità, del disagio sociale, della sicurezza e della legalità”.

“La risposta contro la criminalità organizzata è nella collaborazione istituzionale”, ha affermato il consigliere regionale, “è nella logica che ci deve animare: quando il nemico è comune non esistono steccati e divisioni partitiche”. Nel corso dell’audizione Mocerino ha ringraziato il Sindaco Dimitri Russo, i Consiglieri regionali Amato e Zannini che hanno partecipato all’incontro e le Associazioni presenti che “mi hanno colpito per il dinamismo che quotidianamente mettono in campo con la loro azione di volontariato” ha sottolineato.

“Il nostro non è un tour, sono incontri finalizzati alla individuazione di percorsi e soluzioni. Presto – ha ricordato Mocerino – faremo calendarizzare dall’Aula del Consiglio regionale una nuova disciplina per la gestione e l’utilizzo dei beni confiscati. È necessario individuare nella programmazione europea strumenti utili. Le risorse europee possono e devono essere utilizzate anche in questo campo, per dare risposte e costruire occasioni di crescita”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti