lunedì 26 Settembre 2022
HomeSportMondiali di calcio: l'Italia doma i leoni inglesi

Mondiali di calcio: l’Italia doma i leoni inglesi

Mondiali di calcio: l’Italia doma i leoni inglesi. Buon esordio della nazionale azzurra che batte l’Inghilterra per 2-1 all’Arena Amazzonia di Manaus.

L’Italia che non ti aspetti, sorniona ad inizio gara, intraprendente e cinica col passare dei minuti fino a trovare il vantaggio per due volte. Gli inglesi danno la sensazione di poter fa male in qualsiasi momento e s’infilano nella difesa azzurra come il coltello nel burro; sullo 0-0, Sirigu (ottima prestazione) e Barzagli mantengono a galla gli azzurri salvando il risultato in almeno quattro circostanze.

Cesare Prandelli deve rinunciare a due pedine fondamentali: De Sciglio e soprattutto Buffon, che vengono sostituiti da Sirigu e da Darmian. Chiellini viene dirottato sulla sinistra dell’out difensivo. De Rossi, Verratti, Marchisio, Pirlo e Candreva vanno a costituire un centrocampo di “cervelli” al servizio di Balotelli.

Formazioni:

Inghilterra(4-2-3-1): Hart, Johnson, Jagielka, Cahill, Baines, Gerrard, Henderson, Welbeck, Rooney, Sterling, Sturridge. C.t. Hodgson.

Italia (4-1-4-1):Sirigu, Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini, De Rossi, Candreva, Verratti, Pirlo, Marchisio, Balotelli. C.t. Prandelli.

Cronaca della partita:

L’Inghilterra inizia bene e si fa subito pericolosa al 3’ con un tiro da fuori area di Sterling che termina sull’esterno della rete. Al 5’ ci prova Henderson, ma Sirigu respinge con i pugni. All’11’, su un errore di Paletta (il peggiore degli azzurri), Welbeck s’invola verso la porta italiana ma calcia sul fondo. Al 18’ si fa vedere anche l’Italia con Candreva, la difesa inglese disimpegna dopo la respinta di Hart. Al 23’ brividi per l’Italia: Sterling supera Paletta in velocità e serve la sfera nel cuore dell’area di rigore azzurra; Barzagli mette in angolo in spaccata anticipano Sturridge solo davanti alla porta. Al 35’ l’Italia passa in vantaggio: calcio d’angolo battuto da Candreva, palla a Verratti e velo di Pirlo a favore di Marchisio, lo juventino si aggiusta la sfera con la suola e prende la mira, tiro chirurgico che passa in una giungla di gambe avversarie prima di spegnersi nell’anglino basso alla destra del portiere Hart. Il vantaggio azzurro dura poco, infatti la premiata ditta Rooney-Sturridge confeziona il gol dell’1-1: Rooney scende sulla sinistra e crossa al centro, Barzagli e Sirigu sono tagliati fuori e l’accorrente Sturridge appoggia in rete. Sul finire del primo tempo, l’Italia potrebbe riportarsi in vantaggio con Balotelli che, dopo aver anticipato Hart, cerca di beffarlo con un pallonetto calibrato; Jagielka salva sulla linea di porta. Finale in crescendo per gli azzurri, ci prova anche Candreva, tiro che colpisce in pieno il palo. Fine primo tempo.

Al 50’ gli azzurri passano nuovamente in vantaggio: Candreva scende sulla sinistra, si libera di Baines con una finta e crossa di sinistro sul palo più lontano dove super Mario Balotelli prende il tempo a Cahill e supera di testa l’estremo difensore inglese. La risposta inglese è sterile, Rooney ci prova dalla distanza (al 54’ e al 63’), ma senza fortuna. Al 76’ punizione pericolosa a favore dell’Inghilterra: batte Baines, tiro insidioso che si abbassa, Sirigu è reattivo e respinge con i pugni. In pieno recupero, Andrea Pirlo colpisce la traversa su calcio di punizione dalla lunga distanza.

Vittoria italiana di carattere e di esperienza, a scapito dell’Inghilterra che fa un buon primo tempo subendo il gol nel suo momento migliore. I leoni inglesi trovano immediatamente il pareggio, ma dopo il nuovo vantaggio azzurro la stanchezza si fa sentire e non riescono più a reagire.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti