domenica 23 Giugno 2024
HomeCronacaMonitoraggio della rete del gas, 4 dispersioni subito bloccate

Monitoraggio della rete del gas, 4 dispersioni subito bloccate

POMIGLIANO D’ARCO. Quattro dispersioni su un totale di 95 Km di rete. E’ questo il risultato del pronto intervento effettuato dall’Enam, l’azienda pomiglianese specializzata nel settore, che come ogni anno, dal 25 al 29 giugno, effettua la ricognizione su tutta la rete del gas naturale per bloccare le dispersioni. I lavori di ripristino si sono conclusi in pochi giorni.


Il lavoro di monitoraggio delle dispersioni è stato effettuato con il supporto tecnico della società Hüberg di Bolzano che ha provveduto ad una ricognizione sulla rete in media e bassa pressione coprendo, rispettivamente, il 99.34 e il 92.24 per cento della rete. La ricerca è stata eseguita con l’ausilio di uno speciale automezzo computerizzato, il Proteo. Le rilevazioni del gas metano, e quindi l’individuazione di eventuali dispersioni, avvengono attraverso un sistema di aspirazione dal terreno del gas. I dati sono così inviati ad un sistema laser di analisi che procede sopra l’asse delle tubazioni ad una velocità massima di 25 km/h. L’elaborazione è gestita poi da un computer che, con l’ausilio di un software dedicato in ambiente Windows, controlla tutte le componenti meccaniche del sistema. L’alta tecnologia utilizzata garantisce pertanto elevata precisione in tutto il sistema di controllo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche