sabato 4 Luglio 2020
Home Politica Nasce il movimento "Siamo Anastasiani", ecco i suoi obiettivi

Nasce il movimento “Siamo Anastasiani”, ecco i suoi obiettivi

SANT’ANASTASIA. Dal movimento politico Siamo Anastasiani riceviamo questa nota che di seguito pubblichiamo.

MANIFESTO PER SANT’ANASTASIA
PIÙ FORTE DI CHI LA VUOLE DEBOLE

- Advertisement -

SIAMO ANASTASIANI, tutti. Quelli di destra, quelli di sinistra, quelli di centro; gli uomini e le donne; gli adulti, gli anziani, i giovani e i bambini.
IL DESTINO DI SANT’ANASTASIA è il nostro. E quindi, noi per primi, abbiamo il dovere di costruirlo come meglio possiamo e sappiamo fare, unendo attorno all’unico obiettivo immaginabile, il benessere dei cittadini, LE FORZE MIGLIORI.
Il nostro – nonostante tutto – rimane UN GRANDE PAESE, con la storia e molti uomini dalla sua parte, protagonista dell’evoluzione dell’intera fascia vesuviana da sempre. E PROTAGONISTI dobbiamo rimanere negli anni a venire; e per quanto distante questo semplice traguardo possa oggi apparire, non possiamo neanche per un istante pensare di non farcela, non ce lo possiamo permettere. IL NOSTRO RUOLO nel mondo, la nostra sicurezza – economica e politica – appunto, dipendono dall’esito di questo processo e dal nostro atteggiamento.
Il nostro paese non è più in sicurezza!
LA BATTAGLIA PER LA LIBERTÀ è iniziata, si giocherà nelle sezioni di partito, nelle nostre case, nei bar, sui social, nelle piazze, ovunque praticamente sia possibile parlare, raccontare, discutere, fare proseliti. E gli esiti di questa battaglia – ovviamente – non sono affatto scontati.
L’OBIETTIVO non è conservare il paese che oggi esiste, ma rifondarlo dalle fondamenta per riaffermare i valori più nobili: la sicurezza, la giustizia sociale, la coerenza delle idee, la dignità della persona, la capacità amministrativa.
Siamo chiamati a difendere finanche I DIRITTI PIÙ ELEMENTARI che purtroppo abbiamo perduto.
L’INVOLUZIONE ovviamente non è solo politica, ma anche culturale.
LE FORZE DA MOBILITARE ci sono e non ci devono sfuggire, sono quelle del progresso e delle competenze.

LA SFIDA SARÀ VINTA solo se riusciremo a coinvolgere i cittadini, le associazioni, le liste civiche, il mondo del lavoro, della produzione, delle professioni, del volontariato, della cultura e della scienza, coinvolgendo i loro più qualificati rappresentanti.

Abbiamo il dovere di partecipare alla COSTRUZIONE DI UNA SANT’ANASTASIA NUOVA, più forte di chi la vuole debole, capace di vincere le sfide dei prossimi decenni per riacquistare autonomia e centralità e costruire passo dopo passo IL FUTURO CHE CI MERITIAMO.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

L’autore francese Jean- Noël Schifano al chiostro di S.Domenico Maggiore

NAPOLI. Presentazione “Cronache Napoletane” e “Il Gallo di Renato Caccioppoli” di Jean- Noël Schifano,Colonnese Editore 4 luglio 2020 (ore 17:30). Si terrà sabato 4 luglio...

Napoli Teatro Festival. L’opera di Calvino nel dialogo tra Montanari e Poggi

NAPOLI. Napoli Teatro Festival Italia. Perché leggere i classici: l’opera di Calvino nel dialogo tra Francesco Montanari e Guglielmo Poggi va anche in diretta...

Finte assunzioni per frodare Inps, Finanza indaga su 27 società

CASERTA. La Compagnia della Guardia di Finanza di Aversa, solamente nei primi cinque mesi del 2020, sulla base degli esiti dei preliminari accertamenti ispettivi...

Controlli dei carabinieri per la sicurezza sui cantieri, 3 persone denunciate

Poggiomarino. I carabinieri della Stazione di Poggiomarino e del Nucleo Operativo del Comando carabinieri per la tutela del lavoro, hanno denunciato 3 titolari di...

Un 32enne arrestato con un complice per tentato omicidio

Grumo Nevano. I carabinieri della Stazione di Grumo Nevano hanno arrestato questa notte - su disposizione del Tribunale di Napoli Nord a seguito della...
- Advertisment -