venerdì 1 Marzo 2024
HomePoliticaNascono i Sad per i rifiuti, la soddisfazione del sindaco di San...

Nascono i Sad per i rifiuti, la soddisfazione del sindaco di San Vitaliano e del suo vice

Nola. Sono nati i Sad per la gestione dei rifiuti, quelli dell’ area nolana sono 3 in particolare Sad 6 (Carbonara di Nola, Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Palma Campania, Tufino, Roccarainola); Sad 7 (Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, San Vitaliano), Sad 8 (Nola, Liveri, Somma Vesuviana, San Paolo Belsito, Camposano, Saviano, Visciano).

“Il consiglio d’ambito Ato Napoli 3 nel Consiglio d’Ambito ha approvato i SAD (sub ambiti distrettuali), 10 nuovi distretti previsti dalla L.R. 14 /2016, in materia di gestione del ciclo integrato dei rifiuti”, spiega il sindaco Rosalia Masi, “Noi sindaci dell’Agro Nolano, con vari incontri politici e tecnici avutisi presso l’Agenzia dell’Area Nolana siamo stati determinanti, dando il nostro contributo a questo cambiamento epocale. Una svolta storica nel ciclo dei rifiuti,che ha dato vita ad una nuova forma unitaria di gestione, per nulla scontata e di difficile previsione.
Noi Sindaci unitamente ai consiglieri comunali che ci hanno degnamente rappresentato in Ato 3 hanno compreso l’importanza di questo progetto, che sembrava utopistico, di difficile realizzazione, dando il proprio contributo, operando con responsabilità, dedizione verso il territorio e lungimiranza
Un grazie sentito al direttore Ato3 avvocato Enrico Angelone, al presidente Gioacchino Madonna ed a tutti i consiglieri, in modo particolare al mio Vicesindaco Vitaliano Sasso che con impegno e competenza ha appoggiato e portato avanti questo progetto”. Sulla stessa linea proprio Sasso. “È da poco che ricopro la carica di consigliere di questo Ente e sono molto soddisfatto e motivato ad andare avanti”, ha commentato, ‘il tema dei rifiuti è delicato e complesso, soprattutto in questo periodo storico, di conseguenza riuscire ad accordare ben 59 Comuni a collaborare ed avere l’onere e l’onore di rappresentarli con responsabilità è per me motivo di orgoglio e di crescita personale.
Grazie soprattutto ai sindaci che hanno creduto nell’importanza di tale percorso, grazie al presidente, al direttore, ai colleghi consiglieri ma soprattutto a chi mi ha dato possibilità e fiducia di farne parte”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche