mercoledì 24 Aprile 2024
HomeAttualitàNola, stop al mercato in piazza D'Armi per questioni di igiene. Blitz...

Nola, stop al mercato in piazza D’Armi per questioni di igiene. Blitz dei vigili

NOLA. Rifiuti abbandonati in piazza d’Armi, il sindaco, Geremia  Biancardi sospende il mercato settimanale. Pattuglie dei vigili urbani stamani dalle 5 del mattino per impedire l’accesso all’area.

nola - pattuglie vigili piazza d'armi
nola – pattuglie vigili piazza d’armi

Hanno abbandonato i rifiuti in strada nonostante i divieti, il sindaco di Nola Geremia Biancardi ha deciso così di sospendere il mercato settimanale di piazza D’Armi.

Sul posto, questa mattina poco dopo l’alba, in all’ingresso di piazza D’Armi le pattuglie della municipale: il comandante Luigi Maiello ed i luogotenente Giuseppe Mugione e Gennaro Caliendo, insieme ad alcuni agenti, per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale ed impedire l’accesso all’area ad alcuni ambulanti giunti sul posto per entrare.

Prima della decisione drastica, infine, della chiusura totale dell’area mercatale, c’erano state numerose segnalazioni, verbali dettagliati della polizia municipale nei quali si segnalava la costante quantità di rifiuti abbandonati all’interno della piazza centrale della città bruniana. Controlli e verifiche eseguiti in prims dal comandante della municipale, Luigi Maiello che ogni mercoledì, a partire dalle prime luci dell’alba si è spesso recato sul posto per controllare la regolarità delle attività mercatali. Controlli eseguiti anche alla chiusura verificandone spesso lo stato fatiscente in cui veniva lasciata la piazza.

nola - piazza d'armi - polizia municipale
nola – piazza d’armi – polizia municipale

Alla fine la decisione del primo cittadino, Geremia Biancardi il quale con un’ordinanza, firmata il 9 novembre scorso, ha adottato la “linea dura” nei confronti degli ambulanti. Questi ultimi, dopo ripetuti incontri e sollecitazioni scritte – si legge nel documento – “Hanno continuato a non tenere conto delle disposizioni che riguardano la raccolta differenziata e la pulizia dello spazio occupato”. Il provvedimento sottoscritto da Biancardi, “evidenzia – si legge ancora nell’ordinanza – una grave serie di omissioni e di comportamenti contrari al decoro“.

Due in particolare gli episodi che hanno fatto maturare la drastica decisione del sindaco. Il più recente è proprio quello che si è verificato mercoledì scorso (8 novembre): “Quando undici persone sono state multate alla fine di un blitz della polizia municipale, guidati dal comandante Maiello: cumuli di rifiuti indifferenziati lasciati ai bordi della piazza ed un vortice di buste di plastica alimentato dal vento. Il tutto nonostante i ripetuti incontri, l’ultimo avvenuto proprio qualche giorno fa, tra l’assessore alle attività produttive Michele Cutolo, i rappresentanti di categoria ed alcuni operatori commerciali“.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche